Pasqua e Pasquetta 2018: 10 trattorie fuori porta (con 10 mete da non perdere)

(Ultima modifica: 22 marzo 2018)

A Pasquetta, tradizione impone la gita fuori porta. Tempo permettendo, ovviamente, ma non dovrebbe essere male. E allora, dove andare a Pasquetta vicino Roma, servono consigli per gite fuori porta? Abbiamo fatto una piccola lista di trattorie fuori porta: “di sostanza”  e non care, abbordabilissime. Vicino, ci abbiamo messo anche qualche consiglio: cose da fare e da vedere. Tanto per nutrire non solo la pancia, dai.

Cominciamo: Pasqua e Pasquetta Roma e dintorni. C’è un po’ di tutto, Nord e Sud, mare e  campagna, arte e natura. Fuori porta a Roma con bambini e senza, in coppia, in moto e trenino. Ecco le nostre idee per Pasqua e Pasquetta.

Pasqua e Pasquetta vicino Roma, verso nord

1 Formello – Osteria pensa per te

Via Ferrucci – 00060 Formello – 06 9089372 – 3318586466
Bella location, primi fatti in casa, verdure etc di produzione propria. Perché no, per il pranzo di Pasqua? Occhio: non prendono bancomat o carte.
Da vedere in zona: Formello è uno dei più bei borghi all’interno del Parco di Veio. Non è da perdere la visita al Museo dell’Agro Veientano e alle  chiese di San Lorenzo e di San Lorenzo Arcangelo. Se volete visitare la catacombe di Monte Stallone, contattate il Museo dell’Agro Veientano qualche giorno prima. Ma Formello non vi deluderà neanche se all’arte preferite il trekking: la mappa dei sentieri del parco di Veio vi darà pane per i vostri denti.

2 Mazzano Romano – Casale sul fiume Treja

Strada Comunale Monte Gelato, 6 – 00060 Mazzano Romano – 06 9049272 – 333 9185827
C’è di tutto per far divertire i bambini: il fiume, i pratoni,  i giochi e gli animali fanno del Casale la destinazione perfetta per la gita di Pasquetta. Si paga l’ingresso, ma si può fare un pic-nic all’interno. Per chi non ha voglia di preparare nulla c’è un servizio ristoro (meglio prenotare prima).
Da vedere in zona: Le Cascate di Monte Gelato non sono la sola attrazione del Parco della Valle del Treja. Una passeggiata lungo i sentieri del parco del Treja vi sorprenderà con resti necropoli etrusche, ruderi di chiese medioevali, boschi fittissimi.

3 Comune di Roma (ma all’altezza di Campagnano) – Casale dell’Orto

Via Cassia Bis Km. 27,550 – 00123 Roma
Gita di Pasquetta vicino Roma e un po’ fuori dal tempo, per mangiare come una volta in questa trattoria che propone verdure (biologiche) dei suoi orti e prodotti genuini.
Da vedere in zona: se vi state chiedendo cosa fare a Pasqua e Pasquetta vicino Roma, l’Autodromo di Vallelunga potrebbe darvi la risposta. E una risposta diversa. Il 1 e il 2 aprile sono in calendario le prove libere di auto e moto. Basta iscriversi.

4 Calcata – Il Tugurio

Via Sinibaldi 7 – 01030 Calcata
In barba al nome lugubre, questo è un ristorante bello e casareccio. Si mangia bene con un ottimo rapporto/qualità prezzo (siamo sui 30/35 euro).
Da vedere in zona: intorno al ristorante… be’… c’è il borgo, bellissimo,  di Calcata come saprete. Ma, se si cerca qualcosa di meno ovvio, vale la pena scoprire il Museo Opera Bosco. Nella natura, un percorso alla ricerca di opere d’are create a partire da materiali di recupero. Senza impatto, le opere – deperibili – si inseriscono nel ciclo della natura. Giusto giusto, riapre per Pasqua. Cosa fare a Pasqua e Pasquetta vicino Roma? Questo.

5 Montopoli di Sabina – Casale del Farfa

Strada Regionale di Passo Corese (SR 313) – 02034 Montopoli di Sabina – 0765 322 152 – 333 8675669
Immersione totale nei sapori della Sabina: abbacchio, coniglio e salumi (non me ne vogliano i vegani); carciofi e asparagi raccolti lì vicino. Prezzi sul sito.
Da vedere in zona: già che siete lì, cominciate dall’Abbazia benedettina di S. Maria di Farfa e  proseguite con la visita ai borghi di Monteleone, Casperia e Roccantica. In alternativa o in aggiunta, se siete di quelli iperattivi, all’Oasi Naturale di Tevere Farfa: uno dei siti più interessanti in Italia per il birdwatching.

6 Ascrea – Locanda Belvedere

Piazza Mareri02020 Ascrea – 348 520 3334
Meta ideale per la gita di Pasquetta nei dintorni di Roma. Ristorante familiare, in tutti i sensi, che gode di una vista spettacolare sul Lago del Turano. Grandi gli antipasti e i primi: ravioli, “sagne”, fettuccine. In alternativa, se preferite soluzioni low budget, il tempo lo permette  e avete bambini, potete fare un pic-nic sulla Riviera degli Asinelli.
Da vedere in zona: Il borgo di Castel di Tora, fra i Borghi più belli d’Italia, vale la visita così come il borgo fantasma di Antuni e l’eremo di San Salvatore (qui meglio andare accompagnati, in visita guidata). Agli escursionisti farà invece piacere esplorare la Riserva Naturale Regionale dei Monti Navegna e Cervia (mappa dei senteri sul sito).

 7 Vitorchiano – La fraschetta di Jack

Via Borgo Cavour 23,  01030 Vitorchiano – 389 238 6492
Posto piccolo, che è mescita ed enoteca oltre che ristorante. Ottimi gli antipasti (i nervetti un successone, per gli amanti del genere) e le carni, anche al tartufo. Dolci belli e buoni.
Da vedere in zona: Vitorchiano è meta di pellegrinaggio della setta dei boulderisti, arrampicatori su massi. Se non è il vostro genere, meglio dedicarvi alla visita del bel borgo (da non perdere la chiesa della SS Trinità) e restare a bocca aperta davanti alla statua Moai, gigantesca, l’unica esistente al mondo fuori dall’isola di Pasqua. L’hanno scolpita qui nel 1990 un gruppo di Maori. La pietra vulcanica di zona ben si prestava, e oggi la statua promette prosperità al borgo che la ospita. A patto di non spostarla!

Pasqua e Pasquetta vicino Roma, verso sud

8 Veroli – Rifugio Trasoto

Via Tesoro, 03029 Veroli – 3207467381 3922312454
Sulla strada per andare a Prato di Campoli c’è questa trattoria meravigliosa, di semplicità vera, polenta pecora fettuccine e ciambelline al vino per concludere. I prezzi migliori del Lazio, secondo me.
Da vedere in zona: Veroli è un paese bello e ben conservato, di origine antica (fondato nel I millennio a.C. dagli Ernici) che vale una passeggiata. Prato di Campoli è, come dice il suo nome, un pratone a 1200 metri da cui partono sentieri sui Monti Ernici. Non fatevi impressionare dalla confusione che ci troverete a Pasqua o a Pasquetta, perché è meta di pic nic e barbecue piuttosto imponenti: basterà allontanarvi in camminata per 10 minuti per essere di nuovo soli. E se senza monumenti non potete stare, allungatevi all’Abbazia di Casamari, uno dei più importanti complessi gotici cistercensi d’Italia.

9 Fumone – Taverna del Barone

Via del Ponte, 5 – 03010 Fumone – 0775 49655
Una trattoria dentro una Rocca, e dentro la trattoria la ricostruzione fedele di un ambiente agreste. Porzioni abbondanti, pasta e fagioli memorabile, carni e – anche qui come a Veroli, siamo vicini – si chiude con le ciambelle zuccherine. Si mangia anche a menu fisso. Prenotazione consigliatissima.
Da vedere in zona: il castello di Fumone, la prigione di Celestino V e il bel ripasso di storia che viene insieme. Non sono vicinissimi, ma magari valgono il viaggio se avete voglia di cambiare un po’ genere e passare dalla storia medievale alla speleologia, la Grotta di Collepardo e il pozzo di Antullo. Quest’ultima è una voragine di origine carsica davvero grandiosa.

10 Ostia – Fraschetta La Romanella

Via delle Fiamme Gialle 63, 00122 Lido di Ostia – 06 8956 7822
Siamo a Ostia ma è come se fossimo ad Arccia, visto che la porchetta è il piatto clou. Il posto si segnala anche per la pinsa, bella condita ma dall’impasto leggero e digeribile. Nota di merito per la simpatia generale dell’ambiente, alè.
Da vedere in zona: come cosa vedere a Pasqua e Pasquetta vicino Roma? Ma dai, se siete qui, gli scavi di Ostia antica, non è che ci sia tanto da parlarne.

E voi che fate a Pasqua o a Pasquetta? Se fuori porta non ci andate e non vi va di cucinare, c’è sempre qualche buona trattoria economica a Roma che vi può consolare.

Ciao!