Home Blog Pagina 2

Cinema gratis a Roma? C’è il Cinema Trevi (cioè la Cineteca Nazionale)

cinema gratis
cinema gratis

Oggi parliamo di cinema gratis.

Aggiornamento 1/4/2019: per lavori di resturo, il Cinema Trevi sarà chiuso probabilmente fino a giugno 2019 (speriamo bene!). Nel frattempo, si dice che la programamzione possa essere trasferita al Reale di Trastevere. Boh.

A Roma, se si vuole vedere un film gratis (in sala, al cinema, il film streaming non vale) si va alla Casa del Cinema. O al Palazzo delle Esposizioni, come abbiamo visto. Oppure al Cinema Trevi, che è come dire alla Cineteca Nazionale.

La Cineteca Nazionale ha il compito di preservare e diffondere il cinema italiano. Per legge, di ogni film prodotto o co-prodotto in Italia una copia deve essere consegnata alla Cineteca Nazionale. È il deposito di legge, un po’ come succede per i libri e la Biblioteca Nazionale. Immaginate l’archivio che ha. Gli ultimi 60 di cinema italiano sono tutti lì.

Il Cinema Trevi, vicino a Fontana di Trevi, è la sala in cui la Cineteca Nazionale svolge la sua programmazione, condividendo con pubblico questo immenso archivio e ospitando festival e rassegne. Da settembre 2015 l’ingresso al cinema Trevi è gratuito. E la sua programmazione quotidiana. Il Cinema Trevi è il posto dove andare al cinema gratis a Roma, ogni giorno o quasi.

Un esempio? Guardate qui.

10-15 aprile: una settimana di cinema gratis alla Cineteca Nazionale

10 aprile – ore 16.30 Jekyll di Giorgio Albertazzi (1969, 251′) Rilettura in chiave moderna de Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde di R. L. Stevenson (Strange Case of Dr. Jekyll and Mr. Hyde, 1886), scritta e dirett ada Giorgio Albertazzi, ancora oggi attuale nel visualizzare i conflitti etici della scienza e l’insuperabile dualismo fra Bene e Male.

11-13 aprile – rassegna La paura cammina con i tacchi alti, sul thriller italiano degli anni 70, e le sue protagoniste femminili

11 aprile
ore  18.00 Alla ricerca del piacere di Silvio Amadio (1972, 98′)
ore 20.00 Il tuo dolce corpo da uccidere di Alfonso Brescia (1970, 93′)
12 aprile
ore 17.00 Sette orchidee macchiate di rosso di Umberto Lenzi (1972, 93′)
 ore 19.00 Gatti rossi in un labirinto di vetro di Umberto Lenzi (1975, 92′)
ore 20.45 Giochi erotici di una famiglia perbene di Francesco Degli Espinosa(1975, 82′)
13 aprile
ore 17.00 Morte sospetta di una minorenne di Sergio Martino (1975, 101′)
ore 19.00 La morte cammina con i tacchi alti di Luciano Ercoli (1971, 115′)
ore 21.00 Nude per l’assassino di Andrea Bianchi (1975, 98′)
14-15 aprile – rassegna Tempo di Quaresima, che mette a confronto alcune tra le più significative pellicole italiane dedicate alla vita, passione e morte di Gesù Cristo.
14 aprile
ore 16.30 La passione di Giosuè l’ebreo di Scimeca, Pasquale (2005, 100′)
ore 18.30 La passione di Carlo Mazzacurati (2010, 106′)
ore 20.30 Il Vangelo secondo Matteo di Pier Paolo Pasolini (1964, 138′)
15 aprile
ore 17.00 Io sono con te di Guido Chiesa (2010, 103′)
ore 19.00 I magi randagi di Sergio Citti (1996, 101′)
ore 21.00 L’inchiesta di Damiano Damiani (1986, 107′)

Il cinema Trevi è in vicolo del Puttarello, 25. Per info 066781206; salatrevi@fondazionecsc.it. Il programma del Cinema Trevi si trova qui.

Insomma, il Cinema Trevi è un buon posto da frequentare. Buon cinema gratis per tutti!

25 aprile – 1 maggio 2019: tutti gli eventi gratuiti a Roma

ponte 25 aprile 1 maggio a roma

Mega-ponte 25 aprile 1 maggio a Roma: sette giorni di festa sette, venti attività completamente gratuite. Che tu sia romano o turista, giovane o ex giovane, appassionato di musica o cinefilo, scopri dove andare e cosa fare a Roma nella settimana dal 25 aprile al 1 maggio 2019, a zero euro. E per una volta, questo post vale anche per te che tieni famiglia e ti vuoi divertire con i bambini, imparare, scoprire senza mettere mano al portafoglio e senza accendere Netflix.

Allora, dai un’occhiata qui sotto e trova le cose da fare con i bambini a Roma il 25 aprile, ma anche le visite guidate gratuite, le proiezioni, lo yoga gratuito a Roma e i mercatini e i vari eventi gratuiti del 1 maggio (perché il 1 maggio non è solo Concertone, ma anche). Vai.

Ponte 25-aprile 1 maggio a Roma: festival rassegne & Co

Cominciamo la nostra rassegna sugli eventi gratuiti in programma a Roma dal 25 aprile al 1 maggio 2019 con quelli che hanno una durata più lunga, e nel cui programma potrete trovare davvero un sacco di cose da fare a Roma. Nel senso: ogni numero vale doppio, o triplo, o di più.

1. Villaggio per la Terra | 25-29 aprile

Sulla Terrazza del Pincio una quantità praticamente infinita di laboratori per bambini, eventi, specialità sportive da provare gratis per tutta la famiglia. Di sicuro l’evento più rico e più interessante per tutta la famiglia. Laboratori sulla sostenibilità, Villaggio dei bambini, concerti a spiovere. Scegli dal programma del Villaggio per la Terra 2019 e esci.

Locandina Villaggio per la Terra Roma 2019
Locandina Villaggio per la Terra Roma 2019

2. Aperture dimore storiche | 25-28 aprile

Stesso effetto “pacchia” dell’evento precedente ma per adulti innamorati dell’arte e dell’architettura. Tutto gratuito, ma prenota prenota prenota sul sito delle dimore storiche del Lazio.

3. Meditazione e yoga gratuiti al Macro Asilo | 25-30 aprile

Tutte le mattine, esercizi del mattino al Macro Asilo di Via Nizza. Gratuiti come il resto dell’offerta del progetto Macro Asilo. Armati di tappetino e vai. Puntuale alle 10.

4. Troisi poeta Massimo

Al Teatro dei Dioscuri al Qirinali, per tutto il periodo 25 aprile 1 maggio, è possibile visitare una bella mostra dedicata a Massimo Troisi, nei suoi aspetti più privati come in quelli legati alla sua opera. E se vai prima del 28 trovi anche uno spettacolo. Tutto gratuito.

Eventi del 25 aprile a Roma: cosa fare a Roma gratis

Allora, cosa succede a Roma il 25 aprile 2019, a parte il corteo che da Largo Bompiani raggiungerà Porta San Paolo (partenza 9:30)?

Innanzitutto, va detto che tutti i Musei sono aperti. Molti anche i Musei a Roma ad ingresso gratuito nella giornata del 25 aprile 2019: approfittiamone! Poi, ci sono varie attività da fare, sempre a costo zero.

5. Safari fotografico

All’interno del programma del Festival della Scienza Eureka, il 25 aprile potrai cimentarti con un safari fotografico un po’ speciale, a caccia di “animali architettonici“. Per esploratori urbani.

6. 25 aprile militante ai CSOA

Com’è ovvio e pure giusto, il 25 aprile è una festa a cui i centri sociali del panorama della cultura alternatva romana tengono in modo particolare. Il programma di tutti gli eventi (gratuiti) lo trovi sulla pagina web della rete Romattiva. Un sacco di attività anche per i bambini, e poi pic nic, pranzi sociali, concerti e mercatini.

7. Vintage Market Festival

Altro mood e altra atmosfera, più hipster che combat, all’edizione speciale 25 aprile del Vintage Market, in Via Biordo Michelotti 4 (Largo Preneste) dalle ore 11 alle ore 21. Ovviamente un sacco di espositori ma anche la rispota a cosa fare con a Roma con i bambini il 25 aprile. Nel senso che le attività (tutte gratuite) vanno dalle bolle di sapone al tatuaggio lavabile.

Locandina Vintage Market 25 aprile 2019 Roma
Locandina Vintage Market 25 aprile 2019 Roma

Ponte 25 aprile 1 maggio a Roma: gli eventi gratuiti giorno per giorno

8. Seminari gratuiti al British Council | 26 aprile

Ghiotta occsione di fare un po’ di ripasso di inglese con una lezione gratuita al British Council. Si replica anche il 30, con un workshop sulle strategie e le risorse consigli per migliorare nella listening comprehension. Ingresso gratuito ma prenotazione obbligatoria (on-line).

9. Spazio ludoteca alla Biblioteca Aldo Fabrizi | 26 aprile

Evento gratuito per bambini organizzato presso la Biblioteca Aldo Fabrizi, che fa parte del circuito delle Biblioteche di Roma. Dalle 16 alle 18.

10. World Disco Soup Day 2019 | 27 aprile

Organizzato dall Slow Food Youth Network di Roma nell’ambito di un evento mondiale, il 27 aprile puoi dare un segnale contro lo spreco alimentare. E cucinare un pasto caldo a partire da frutta e verdura che altrimenti andrebbero buttate. Coinvolgi i tuoi amici, diffondi, porta o raccogli il cibo da trasformare in una zuppa meravigliosa. Il tutto a tempo di (disco) music, perché il World Soup Day è anche una roba molto cool e divertente. Informati sulla pagina FB del World Soup Day 2019 e vai.

Locandina World Disco Soup Day 2019
Locandina World Disco Soup Day 2019

11. Performance di musica e danza al Macro Asilo | 27 aprile

Serata super intellettuale, con la performance Piano di curve sonore al Macro. Ingresso gratuito, come sempre.

12. Workshop Ad ali spiegate, per bambini | 27 aprile

Immagina una serie di attività e workshop a tema ornitologia. Ad ali spiegate è un evento gratuito perfetto per bambini un po’ nerd, tenuto da ricercatori con spirito divulgativo, all’interno del Festival della scienza Eureka.

13. Museo del Pleistocene + street art | 28 aprile

Come sai se conosci un po’ RomaTips, il Museo di Casal de’ Pazzi fa parte dei musei di Roma sempre gratuiti. Si tratta sdi un museo costruito sull’alveo di un fiume ormai interrato, che conserva numerosi reperti dell’era pleistocenica. Il museo piace ai bambini anche perché haun sacco di roba interattiva e di video, è stato da poco arricchito da un murale dello street artist Jerico, che riproduce un po’ il fiume ormai scomparso. Ecco, questa è una bella cosa da fare a Roma con i bambini in questi giorni dal 25 aprile al 1 maggio.

14. Macbeth horror suite di Carmelo Bene  | 28 aprile

Cinema gratis al Palazzo delle Esposizioni. All’interno della Mostra Il corpo e la voce, Alle 17 si proietta Macbeth horror suite di Carmelo Bene da William Shakespeare e a seguire  Hommelette for Hamlet, operetta inqualificabile (da Jules Laforgue) di e con Carmelo Bene. Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.

15. Spazio alla Scienza al Galoppatoio | 29 aprile

Intera giornata di workshop, talk show,  laboratori sulla scienza e sul sole al Galoppatoio di Villa Borghese. Occasione imolto interessante di divulgazione e di approfondimento, adatta ai bambini e ai ragazzi. Da non perdere, direi.

Locandina Spazio alla scienza galoppatoio 2019
Locandina Spazio alla scienza galoppatoio 2019

16. Nirvana di Salvatores, all’Officina Pasolini | 30 aprile

Proiezione gratuita, ma con prenotazione obbligatoria da fare sulla pagina Facebook dell’Officina Pasolini. Dopo la proiezione, incontro con Maurizio Cartolano e Steve Della Casa, docenti della scuola di cinema dell’Officina.

17. Per un pugno di dollari al Palaexpo | 30 aprile

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti per questo classicone spaghetti western di Sergio Leone, con Clint Eastwood e Gian Maria Volonté al Palazzo delle Esposizioni.

18. Un sacco di altre cose durante il ponte 25 aprile 1 maggio a Roma 2019

Un sacco di altri eventi gratuiti a Roma di cui approfittare durante questa settimana di festa, più o meno, la trovi sul nostro Calendario degli eventi gratuiti a Roma Aprile 2019!

Primo maggio 2019 a Roma

E per finire, due eventi del 1 maggio romano. Entrambi gratuiti, ci mancherebbe altro.

19. Terra e musica 2019 Festa del 1 maggio contadino

All’Ippodromo di Capannelle, il Primo maggio c’è questa grande festa. Tu porta il telo e il cibo, lì trovi un sacco di musica e se vuoi stand gastronomici e birre artigianali. Oltre a tanti espositori e produttori locali. L’ingresso è gratuito se scarichi il coupon per due persone dal sito del Terra e musica 2019. #greenfoodforfuture

20. Concertone del Primo maggio

Vabbè, questo lo sapete. A San Giovanni dal primo pomeriggio a notte fonda,  Roma c’è lo storico concerto del 1 maggio.

Hai deciso che fare, da solo o con i tuoi bambini? In ogni caso, il 25 aprile e il 1 maggio sono delle gran belle feste. Goditele!

Cinemadays 2019 a Roma: dal 1 al 4 aprile cinema a 3 euro

cinemadays 2019 cinema a 3 euro
cinemadays 2019 cinema a 3 euro

Sono tornati i Cinemadays, i giorni del cinema a 3 euro. Da 1 al 4 aprile 2019, a Roma nei cinema aderenti.


Le 4 giornate di cinema scontato dovrebbero tirate la volata, promozionalmente parlando, alla campagna “Grande estate di Cinema 2019”, con sconti nelle sale per rilaciare il consumo di cinema in sale anche durante i mesi caldi, tradizionalmente lasciati al mercato delle arene.

Ma restiamo al presente. Fino al 4 aprile a Roma, puoi andare al cinema a 3 euro in queste sale: 

  • Admiral
  • Adriano
  • Alhambra
  • Ambassade
  • Andromeda
  • Antares
  • Atlantic
  • Barberini
  • Brodway
  • Cineland
  • Dei Piccoli
  • Delle Province
  • Doria
  • Eden
  • Eurcine
  • Europa
  • Farnese
  • Giulio Cesare
  • Greenwich
  • Intrastevere
  • King
  • Lux
  • Madison
  • Mignon
  • Nuovo Cinema Aquila
  • Nuovo Olimpia
  • Nuovo Sacher
  • Odeon
  • Quattro Fontane
  • Roxy Parioli
  • Savoy
  • Stardust Village
  • Starplex
  • The Space – Moderno
  • The Space – Parco de’ Medici
  • Tibur
  • Tiziano
  • Trianon
  • UCI Cinemas Roma Est
  • UCI Cinemas Porta di Roma

Dove mangiare a Pasqua a Roma? Prova il brunch! (uno dei 10)

brunch di pasqua

A Roma da qualche tempo si fa il brunch domenicale. Buffet, dolce e salato, caffè, piatti di tradizione (italiana, anglosassone o un po’ dell’uno e un po’ dell’altro). Se l’abitudine vi piace, se a Pasqua non avete voglia di sedervi a tavola per ore, il brunch di Pasqua a Roma può essere una soluzione. Abbiamo cercato i migliori brunch di Roma dove spendere dai 25 euro in giù.

Da qualche parte meno, da qualche altra poco – davvero poco – di più. In ogni caso eccoli qui, i brunch di Pasqua per fare un pranzo di Pasqua alternativo e pure economico.

1 Ketumbar
Ristorante di Testaccio dove il brunch è quasi una tradizione. Il brunch di Pasqua al Ketumbar è molto bio e molto kid-friendly: oltre a un menu dedicato, per i piccoli c’è anche un baby parking assistito. I. Costo: 18 euro gli adulti, 10 euro i bambini; bevande escluse.
Dalle 12:30 alle 16 in via Via Galvani, 24. Prenotazione: 0657305338 o info@ketumbar.it.

2 Ciclostazione Frattini
La Ciclostazione Frattini si trova fra Villa Bonelli, Portuense e il Casaletto e ha una gran bella area all’aperto, veranda e giardino. Il brunch di Pasqua e Pasquetta 2019 alla Ciclostazione Frattini è pensato proprio per le famiglie, dato che per i bambini sono previsti laboratori e animazione. Il costo è di 15 euro per i bambini, incluse le attività, e di 25 euro per gli adulti. Un po’ più caro ma è un vero e proprio pranzo di Pasqua.
Dalle 10 alle 14 i laboratori; alle 12.30 il brunch. In via P. Frattini 136/138. Meglio prenotare le attività per i bambini: info@kikids.it e il pranzo: 0655290948.

3 Porto Fluviale
Pranzo di Pasqua in forma di brunch anche al Porto Fluviale, dove al menu consueto di aggiungono i piatti della tradizione pasquale. Il gigantesco locale è aperto dalle 10 fino alla sera; il brunch viene servito intorno alle 12 al costo, bevande escluse, di 25 euro per gli adulti e 15 per i bambini.
In Via del Porto Fluviale, 22. Info 06/5743199

4 Momart
Come sa chi frequenta questo locale di via XXi Aprile, il buffet del Momart è veramente una cosa esagerata. Il brunch domenicale diventa un sontuoso pranzo di Pasqua, succhi e caffè inclusi. 25 euro il costo.
Viale XXi Aprile, 19. Tel 06 8639 1656

TIP: Voglia di gita fuori porta? Guarda i suggerimenti di RomaTips per Pasqua e Pasquetta 2019!

5 REC23
Nel locale di ispirazione newyorkese (definizione loro) di piazza dell’Emporio il brunch prevede, conseguentemente, pancakes, french toast, waffles, muffins. Però, dato che siamo a Roma e a Pasqua non mancano carciofi, lasagne, torte pasqualine, mozzarella di bufala, agnello, dolci vari… Il costo è di 18 euro per gli adulti, bevande non alcoliche incluse, e di 12 euro per i bambini. Attenzione: il brunch è per il pranzo di Pasqua al REC23, NON Pasquetta.
Dalle 12.30 alle 16.00, in piazza dell’Emporio 1/2. Prenotazione allo 0687462147

6 Queen Makeda
Il brunch di Pasqua e Pasquetta al Queen Makeda è una tradizione. Il menu integra piatti italiani della tradione pasquale (arrosti, verdure grigliate, frittata di pasta, formaggi e salumi, fritti misti di tutti i tipi) con piatti internazionali.  Il menu per gli adulti costa 25 euro, mentre quello per i bambini costa 15 euro.
Dalle 12.30 alle 16, in via di San Saba, 11, solo lunedì. Prenotazione obbligatoria  allo 065759608 oppure con una mail a info@queenmakeda.it.

7 Rosti al Pigneto
Continuiamo la nostra piccola “rassegna” con il locale del Pigneto, dove – tempo permettendo – si può mangiare all’aperto, nel bel giardino (perfetto per i bambini). Brunch di Pasqua ricco, praticamente un Pranzo di Pasqua, anche qui a 25 euro gli adulti e 15 i bambini. Non Pasquetta.
Dalle 12.30 in Via Bartolomeo D’Alviano, 65.Prenotazioni allo 062752608 oppure all’indirizzo rosti@rostialpigneto.it

8 Mavi
Il Pranzo di Pasqueta diventa American Brunch al Mavi. Manco un carciofo, nemmeno una corallian ma in compenso bagel, brownies, avocado e bloody mary. Prezzo del buffet e dell’ordinazione no limits 20 euro bevande non alcoliche incluse.
Lungotevere di Pietra Papa, 201 Tel 065584801
9 692 Secret Garden
Pranzo di Pasqua, anzi brunch di Pasqua e Pasquetta al 692 Secret Garden, tra le mura degli acquedotti. C’è anche l’animazione per bambini, il menu è super tradizionale , la prnotazione obbligatoria e i prezzi più che accettabili: 20 euro gli adulti e 10 i bambini.
Dalle 12.30 Via Tuscolana, 692, prenotazione sul sito.
10 Manforte
Il ristorante pizzeria Manforte, a Talenti, se a Pasqua fa un pranzo tradizionale (peraltro non carisismo, a 30 euro) a Pasquetta propone il brunch a un prezzo pazzesco: 15 euro gli adulti e 10 i bambini. Prenotazione obbligatoria e uns acco di spazio fuori, per far giocare i bambini.
Dalle 12.20 Via Giovanni Zanardini, 39 06823871

Cercate una ciclofficina a Roma? Qui ce ne sono una ventina

Ciclofficina a Roma
Ciclofficina a Roma

Ciclofficina uguale “riparazione biciclette”. Va bene, certo. Ma le ciclofficine mica servono solo a questo. Sono anche posti dove si trovano pezzi di ricambio della bici, o dove magari si trova una bici usata a Roma. Si ripara, si riusa, si rimette in circolo. Invece di buttare, si aggiusta e così facendo si risparmia (e nemmeno si inquina). Alcune ciclofficine organizzano anche passeggiate.

Se cercate l’indirizzo di una ciclofficina a Roma, magari vicino a casa vostra, leggete qui.

Romatips ha fatto un elenco. La parte del leone la fanno le ciclofficine popolari. Le ciclofficine popolari a Roma sono una realtà molto presente nella vita cittadina e ben organizzata. Sono riunite in network, e propongono – oltre che una filosofia di vita e uno stile di consumo – tutta una serie di servizi di riparazione e manutenzione bici a prezzi decisamente popolari. Ma oltre alle ciclofficine popolari ne abbiamo individuate altre: stessa filosofia, e stessi prezzi.

Vediamo quali sono; le abbiamo organizzate per quartieri, fa comodo. E abbiamo indicato gli orari di apertura: non tutte sono aperte sempre, anzi quasi nessuna.

Ciclofficina a Roma zona Centro

Ciclofficina Centrale
Via Baccina 37 presso il Mercato Rionale Monti
Dal lunedì al giovedì dalle 20 alle 22:30
Venerdì dalle 19 alle 22.30
Info

Ciclofficina a Roma zona San Lorenzo

Ciclofisica Roberto Perciballi
Piazzale Aldo Moro, 5 presso “La Sapienza” Università di Roma, p.le Aldo Moro, 5 – Dipartimento di Fisica edificio Marconi, piano terra. Orari di apertura:
Mercoledì dalle 15 alle 19
Info

Ciclofficina a Roma zona Libia / Conca d’Oro

Ciclofficina del Mercatino di Conca d’Oro. Ingresso da via di Conca D’Oro 143/145. Subito a sinistra dell’ingresso. Orari di apertura:
Sabato e domenica dalle 10 alle 19.

Ciclofficine a Roma zona Prenestina / Centocelle

Ciclofficina popolare Don Chisciotte Ex Snia
via Prenestina, 173. Orari di apertura:
Martedì dalle 19 alle 21
Mercoledì dalle 10 alle 13 e dalle 15:30 alle 18:30
Giovedì dalle 18:30 alle 20:30

Ciclofficina Forte
Via Federico Delpino, presso il CSOA Forte Prenestino. Orari di apertura:
Dal mercoledì al venerdì dalle 16 alle 20.30
Le domeniche in occasione dei mercati terraTerra (controllare sul sito del Forte Prenestino quando)

Ciclocasale – Ciclofficina del Casale Falchetti
Viale della Primavera 319/b, presso LSA 100 CELLE. Orari di apertura:
mercoledì e giovedì dalle 17 alle 19
ogni seconda domenica del mese

Ciclofficina Luigi Masetti
via della Resede, 5 presso lo spazio sociale 100CelleAperte. Orari di apertura:
Lunedì e mercoledì dalle 17 alle 20
Info.

Ciclofficina del CIP Alessandrino
Via delle Ciliege, 42 presso il Centro di Iniziativa Popolare Alessandrino. Orari di apertura:
Sabato dalle 10:30 alle 16 (ma è meglio fare prima uno squillo al 3477389330 Marco)

Ciclofficina a Roma zona Tiburtina / Nomentana / Casal de’ Pazzi

Ciclofficina La Skatenata
Casale ALBA2 all’interno del parco di Aguzzano. Le entrate più vicine sono in via Fermo Corni e all’angolo tra via Emanuele Paternò di Sessa e via Gina Mazza; metro più vicina Rebibbia. Orari di apertura:
Domenica dalle ore 16 alle 19
Sabato dalle ore 16 alle 19

Ciclofficina a Roma zona Flaminio / Villaggio Olimpico

RicicloOfficina
Via Norvegia 2. Orari di apertura:
Martedì, giovedì, sabato e domenica dalle 11 alle 13.

Ciclofficine a Roma zona Garbatella / Ostiense / Magliana

Ciclofficina CicloSoccorso
Via Caboto, 15. Orari di apertura:
Martedi, mercoledì, venerdi e sabato dalle 16 alle 19:30
Info

Ciclò
Largo Dino Frisullo, presso la Città dell’Altra Economia (ex Mattatoio). Orari di apertura:
Su appuntamento al numero 3470001125

Ciclofficina La Strada
Via Passino, 24  presos il CSOA La Strada. Orari di apertura:
Mercoledì e giovedì dalle 17 alle 20

Ciclofficina Macchia Rossa
via Pieve Fosciana, 82. Orari di apertura:
Mercoledi dalle 17 alle 21 e sabato dalle 14 alle 21
Info

Ciclofficina a Roma zona Appia / Tuscolana

Gazebike
Tor Fiscale – Vicolo dell’Acquedotto Felice, 128
Acquedotti – Via Lemonia, 214
Gazebike²(al Quadraro) – Via Cincinnato, 3 d/e
Orari di apertura:
Dal martedì al sabato dalle 9:30 alle 13:30 e dalle 15:30 alle 19:30; Sabato orario continuato 9:30-19:30

CicloOfficina Pirata del Quadraro
Via Selinunte 57, presso il CSOA  Spartaco. Orari di apertura:
Sabato dalle 18 alle 21
Info

Ciclofficina a Roma zona Tor Bella Monaca

Ciclofficina La Gabbia
Largo Ferruccio Mengaroni. Orari di apertura:
Il lunedì e il giovedì dalle 18 alle 21.

Ciclofficina a Roma zona Trionfale

Ciclofficina Ex Lavanderia
Piazza Santa Maria della Pietà 5. Orari di apertura:
mercoledì dalle 21:30 23:30
sabato dalle 15 alle 19
domenica dalle 15 alle 18:30
Info

Ecco qui. Queste sono le ciclofficine che ci risultano. Per favore, se ne conoscete altre che condividono lo stesso spirito, segnalatecele! Non vediamo l’ora di integrare la lista e di condividerla con tutti.

Grazie!

Pasqua e Pasquetta 2019: 10 trattorie fuori porta (con 10 mete da non perdere)

Pasqua e Pasquetta vicino Roma: dove andare?
Pasqua e Pasquetta vicino Roma: dove andare?

A Pasquetta, tradizione impone la gita fuori porta. E allora, dove andare a Pasquetta vicino Roma, servono consigli? Abbiamo fatto una piccola lista di trattorie fuori porta: “di sostanza”  e non care, abbordabilissime. Vicino, ci abbiamo messo anche qualche consiglio: cose da fare e da vedere. Tanto per nutrire non solo la pancia, dai.

Cominciamo: Pasqua e Pasquetta Roma e dintorni. C’è un po’ di tutto, Nord e Sud, mare e  campagna, arte e natura. Fuori porta a Roma con bambini e senza, in coppia, in moto e trenino. Ecco le nostre idee per Pasqua 2019 (e Pasquetta).

Pasqua e Pasquetta vicino Roma, verso nord

1 Formello – Osteria pensa per te

Via Ferrucci – 00060 Formello – 06 9089372 – 3318586466
Bella location, primi fatti in casa, verdure etc di produzione propria. Perché no, per il pranzo di Pasqua? Occhio: non prendono bancomat o carte.
Da vedere in zona: Formello è uno dei più bei borghi all’interno del Parco di Veio. Non è da perdere la visita al Museo dell’Agro Veientano e alle  chiese di San Lorenzo e di San Lorenzo Arcangelo. Se volete visitare la catacombe di Monte Stallone, contattate il Museo dell’Agro Veientano qualche giorno prima. Ma Formello non vi deluderà neanche se all’arte preferite il trekking: la mappa dei sentieri del parco di Veio vi darà pane per i vostri denti.

2 Mazzano Romano – Casale sul fiume Treja

Strada Comunale Monte Gelato, 6 – 00060 Mazzano Romano – 06 9049272 – 333 9185827
C’è di tutto per far divertire i bambini: il fiume, i pratoni,  i giochi e gli animali fanno del Casale la destinazione perfetta per la gita di Pasquetta. Si paga l’ingresso, ma si può fare un pic-nic all’interno. Per chi non ha voglia di preparare nulla c’è un servizio ristoro (meglio prenotare prima).
Da vedere in zona: Le Cascate di Monte Gelato non sono la sola attrazione del Parco della Valle del Treja. Una passeggiata lungo i sentieri del parco del Treja vi sorprenderà con resti necropoli etrusche, ruderi di chiese medioevali, boschi fittissimi.

3 Comune di Roma (ma all’altezza di Campagnano) – Casale dell’Orto

Via Cassia Bis Km. 27,550 – 00123 Roma
Gita di Pasquetta vicino Roma e un po’ fuori dal tempo, per mangiare come una volta in questa trattoria che propone verdure (biologiche) dei suoi orti e prodotti genuini.
Da vedere in zona: se vi state chiedendo cosa fare a Pasqua e Pasquetta vicino Roma, l’Autodromo di Vallelunga potrebbe darvi la risposta. E una risposta diversa. Il 22 aprile (Pasquetta) sono in calendario le prove libere di auto e moto. Basta iscriversi.

4 Calcata – Il Tugurio

Via Sinibaldi 7 – 01030 Calcata
In barba al nome lugubre, questo è un ristorante bello e casareccio. Si mangia bene con un ottimo rapporto/qualità prezzo (siamo sui 30/35 euro).
Da vedere in zona: intorno al ristorante… be’… c’è il borgo, bellissimo,  di Calcata come saprete. Ma, se si cerca qualcosa di meno ovvio, vale la pena scoprire il Museo Opera Bosco. Nella natura, un percorso alla ricerca di opere d’are create a partire da materiali di recupero. Senza impatto, le opere – deperibili – si inseriscono nel ciclo della natura. Giusto giusto, riapre per Pasqua. Cosa fare a Pasqua e Pasquetta vicino Roma? Questo.

5 Montopoli di Sabina – Casale del Farfa

Strada Regionale di Passo Corese (SR 313) – 02034 Montopoli di Sabina – 0765 322 152 – 333 8675669
Immersione totale nei sapori della Sabina: abbacchio, coniglio e salumi (non me ne vogliano i vegani); carciofi e asparagi raccolti lì vicino. Prezzi sul sito.
Da vedere in zona: già che siete lì, cominciate dall’Abbazia benedettina di S. Maria di Farfa e  proseguite con la visita ai borghi di Monteleone, Casperia e Roccantica. In alternativa o in aggiunta, se siete di quelli iperattivi, all’Oasi Naturale di Tevere Farfa: uno dei siti più interessanti in Italia per il birdwatching.

6 Ascrea – Locanda Belvedere

Piazza Mareri02020 Ascrea – 348 520 3334
Meta ideale per la gita di Pasquetta nei dintorni di Roma. Ristorante familiare, in tutti i sensi, che gode di una vista spettacolare sul Lago del Turano. Grandi gli antipasti e i primi: ravioli, “sagne”, fettuccine. In alternativa, se preferite soluzioni low budget, il tempo lo permette  e avete bambini, potete fare un pic-nic sulla Riviera degli Asinelli.
Da vedere in zona: Il borgo di Castel di Tora, fra i Borghi più belli d’Italia, vale la visita così come il borgo fantasma di Antuni e l’eremo di San Salvatore (qui meglio andare accompagnati, in visita guidata). Agli escursionisti farà invece piacere esplorare la Riserva Naturale Regionale dei Monti Navegna e Cervia (mappa dei senteri sul sito).

 7 Vitorchiano – La fraschetta di Jack

Via Borgo Cavour 23,  01030 Vitorchiano – 389 238 6492
Posto piccolo, che è mescita ed enoteca oltre che ristorante. Ottimi gli antipasti (i nervetti un successone, per gli amanti del genere) e le carni, anche al tartufo. Dolci belli e buoni.
Da vedere in zona: Vitorchiano è meta di pellegrinaggio della setta dei boulderisti, arrampicatori su massi. Se non è il vostro genere, meglio dedicarvi alla visita del bel borgo (da non perdere la chiesa della SS Trinità) e restare a bocca aperta davanti alla statua Moai, gigantesca, l’unica esistente al mondo fuori dall’isola di Pasqua. L’hanno scolpita qui nel 1990 un gruppo di Maori. La pietra vulcanica di zona ben si prestava, e oggi la statua promette prosperità al borgo che la ospita. A patto di non spostarla!

TIP: Voglia di brunch di Pasqua? Guarda i sugegrimenti di RomaTips per un pranzo di Pasqua o Pasquetta alternativo

Pasqua e Pasquetta vicino Roma, verso sud

8 Veroli – Rifugio Trasoto

Via Tesoro, 03029 Veroli – 3207467381 3922312454
Sulla strada per andare a Prato di Campoli c’è questa trattoria meravigliosa, di semplicità vera, polenta pecora fettuccine e ciambelline al vino per concludere. I prezzi migliori del Lazio, secondo me.
Da vedere in zona: Veroli è un paese bello e ben conservato, di origine antica (fondato nel I millennio a.C. dagli Ernici) che vale una passeggiata. Prato di Campoli è, come dice il suo nome, un pratone a 1200 metri da cui partono sentieri sui Monti Ernici. Non fatevi impressionare dalla confusione che ci troverete a Pasqua o a Pasquetta, perché è meta di pic nic e barbecue piuttosto imponenti: basterà allontanarvi in camminata per 10 minuti per essere di nuovo soli. E se senza monumenti non potete stare, allungatevi all’Abbazia di Casamari, uno dei più importanti complessi gotici cistercensi d’Italia.

9 Fumone – Taverna del Barone

Via del Ponte, 5 – 03010 Fumone – 0775 49655
Una trattoria dentro una Rocca, e dentro la trattoria la ricostruzione fedele di un ambiente agreste. Porzioni abbondanti, pasta e fagioli memorabile, carni e – anche qui come a Veroli, siamo vicini – si chiude con le ciambelle zuccherine. Si mangia anche a menu fisso. Prenotazione consigliatissima.
Da vedere in zona: il castello di Fumone, la prigione di Celestino V e il bel ripasso di storia che viene insieme. Non sono vicinissimi, ma magari valgono il viaggio se avete voglia di cambiare un po’ genere e passare dalla storia medievale alla speleologia, la Grotta di Collepardo e il pozzo di Antullo. Quest’ultima è una voragine di origine carsica davvero grandiosa.

10 Ostia – Fraschetta La Romanella

Via delle Fiamme Gialle 63, 00122 Lido di Ostia – 06 8956 7822
Siamo a Ostia ma è come se fossimo ad Arccia, visto che la porchetta è il piatto clou. Il posto si segnala anche per la pinsa, bella condita ma dall’impasto leggero e digeribile. Nota di merito per la simpatia generale dell’ambiente, alè.
Da vedere in zona: come cosa vedere a Pasqua e Pasquetta vicino Roma? Ma dai, se siete qui, gli scavi di Ostia antica, non è che ci sia tanto da parlarne.

E voi che fate a Pasqua 2019 o a Pasquetta? Se fuori porta non ci andate e non vi va di cucinare, per consolarvi c’è sempre qualche buona trattoria economica dove mangiare a Roma bene spendendo poco.

Ciao!

Roma, Natale 2017: Mercatini e bancarelle da non perdere (Seconda puntata)

Mercatini di Natale a Roma
Mercatini di Natale a Roma

Mercatini di Natale a Roma, 2017-18. Eccoci qui con la seconda puntata.

Nel nostro post precedente, abbiamo censito i Mercatini natalizi che hanno luogo nei week-end (tanto per sapere cosa fare durante il Ponte dell’8 dicembre se restate a Roma). Insieme ai mercatini di Natale che sono ormai un classico del paesaggio romano: bancarelle di piazza Navona e  mercatino di Natale di Roma Eur. Ma anche Auditorium e piazza Mazzini.

Qui, invece, ci occupiamo di mercatini “responsabili”. E degli altri mercati di Natale a Roma che si sviluppano su più giorni.

Mercatini di Natale a Roma: i solidali

Shopping natalizio sì, ma a fin di bene. L’idea del Natale al cubo, praticamente. Di seguito i mercatini equi, eco e solidali di cui abbiamo notizia. Se ne conoscete altri, segnalate segnalate segnalate!

Vendita di Beneficenza – Comunità di Sant’Egidio
Dal 7 dicembre al 6 gennaio
Città Ecosolidale – Via del Porto fluviale, 2
Giovedì, venerdì e domenica: dalle 16 alle 20; sabato dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20. Chiuso l’8, il 24 e il 31 dicembre.
La Soffitta – Via della Paglia, 9
Lunedì-venerdì: dalle 17 alle 23; sabato dalle 11 alle 23; domenica dalle 11 alle 21. Chiuso dal 24 al 26 dicembre, il 31 dicembre e il 1 gennaio.
Qui il mercatino di Natale ha la finalità di raccogliere i fondi per il grande pranzo di Natale per poveri che la Comunità di Sant’Egidio organizza da anni. Come vedete ha una doppia sede: quella del Porto fluviale è la stessa del negozio vintage solidale di cui abbiamo già parlato in un altro post. Andate, e troverete abbigliamento e accessori vintage, giocattoli, decorazioni natalizie, bigiotteria. E pure vini.

FRA – Fiera del Regalo Accessibile
16 e 17 dicembre
Fusolab – Via della Bella Villa, 94
Dalle 10.30 in poi
Mercatino di Natale in cui tutto è stato progettato prodotto e confezionato dagli espositori e nulla costa più di 50 euro. Se nella sacca del vostro shopping di Natale volete far entrare prodotti bio, stampe, acquerelli, artigianato creativo e libri di editoria indipendente, fate un giro alla FRA.

Spazio Natale Emergency
Dal 1 al 24 dicembre
Via IV Novembre, 157
Insieme a quello di Sant’Egidio il più utile fra i mercatini di Natale a Roma quest’anno. Tutti i proventi andranno agli ospedali e centri sanitari le vittime gestiti da Emergency in Afghanistan e Iraq. Qualche regalino di Natale si può ben comprarlo lì, dai. Tra l’altro sono in vendita oggetti interessanti, provenienti da tutti i Paesi del mondo dove l’associazione è presente.

Gli altri mercatini di Natale a Roma

Last but not least, gli altri mercatini natalizi di Roma che ci sono sembrati interessanti. Tutti lunghi quanto le feste, o quasi.

Aggiornamento

I Mercanti di Forte dei Marmi – Mercatino Cortile Coppedè
Dal 16 al 24 dicembre
Via Tagliamento, 6
Dalle 10 alle 19
Christmas edition del Mercatino al Coppedè. Come d’abitudine potete trovare abbigliamento toscano, cachemire, tanta biancheria per la casa artigianale e idee regalo. Cose parecchio belle, prezzi non stracciati.

Natale a Capannelle
Dal 16 dicembre 217 al 7 gennaio 2018
Ippodromo delle Capannelle – Via Appia NUova, 1255
Dalle 10 alle 20
Antiquariato e artigiana, prodotti tipici e street food, attività per i bambini. E l’8 dicembre bonus track: la polenta di Natale. Il mercato contadino di Capannelle fa davvero onore al suo nome e a un piatto principe della tradizione (contadina, appunto) italiana.

Spazio al Natale a Parco Jonio
Metro B – Fermata Jonio
Dal 16 dicembre al 7 gennaio
Mercatino di Natale organizzato dal Nucleo di Sicurezza Ambientale e Protezione Civile – NSA, l’Ass.ne Arte e Città a Colori e ViaggiaItalia, insieme all’associazione Exponoi. Artigianato e vintage, prodotti tipici, degustazioni e baby attività.

Arts & Craft Market
Dall’8 al 24 dicembre
Piazza di Cinecittà
Dalle 9 alle 24
Un altro dei mercatini di Natale a Roma di più lunga tradizione, organizzato dall’associazione Prendilarte.. Quest’anno siamo alla sedicesima edizione e a 40 espositori.

Per avere la mappa completa dei mercatini di Natale, non dimenticate di fare un giro anche qui, come dicevamo. E soprattutto, segnalateci qualsiasi altra iniziativa ci sia sfuggita.

E se siete a Roma e non sapete cosa fare, date un’occhiata al nostro post sugli eventi (moderatamente) low cost per il Capodanno 2018.

Ciao, e Buon Natale!

Osterie popolari a Roma: 10 indirizzi per mangiare bene, underground e low-cost

Osterie popolari a Roma
Osterie popolari a Roma

Post dedicato ai gastro-curiosi senza pregiudizi. C’è tutto un mondo di buona e talvolta ottima ristorazione fuori dai circuiti “ufficiali”, a Roma. Ne fanno parte di diritto le osterie popolari gestite e ospitate dai centri sociali romani. Le osterie popolari a Roma sono circa una decina; abbiamo scelto di parlarvi di quelle attive in maniera più stabile, e dove si mangia meglio.

Le osterie popolari a Roma (ma le sentirete chiamare trattorie popolari, o bio-osterie, o bioristoro se è il caso) sono luoghi in cui si cerca di coniugare il “mangiare bene” al “mangiare a prezzi modici“. E al “mangiare sostenibile“. Infatti, tratto comune è il ricorso a materie prime a Km 0, spesso provenienti da agricoltura o allevamento biologici, e l’adeguamento del menu ai ritmi di stagione. Alcune di queste osterie popolari hanno uno stile di cucina casareccio, romanissimo e tradizionale; altre non si fanno mancare qualche sperimentazione gourmet. In ogni caso, sono luoghi dove mangiar fuori è a portata di tutte le tasche.

Vediamole.

Osterie popolari a Roma: la lista

1. Trattoria Solidale Spartaco
Menu per nulla banale che cambia tutti i giorni, e sempre almeno un piatto vegetariano.
Aperta dal lunedì al sabato dalle 20.30 alle 23. Presso il Csoa Spartaco di Via Selinunte 57 (Numidio Quadrato). Info qui.

2. Strakitchen – Strikespa
Martedì e venerdì menu di pesce, carnivoro mercoledì e giovedì, tutti i giorni vegetariano e vegano. Una cucina originale che sforna piatti ben presentati. Si mangia all’aperto d’estate.
Aperta dal martedì al venerdì dalle 20 alle 23. Presso lo Strike Spa di Via U. Partini, 21 (Casalbertone Portonaccio). Menu sempre pubblicato sulla pagina Facebook.

3. La Taverna del Forte Prenestino
Qui stagionalità e sostenibilità sono un culto, e i fornitori sono conseguemente biodinamici e a Km 0. La tipologia di menu cambia a seconda del giorno della settimana: martedì e mercoledì vegetariano, giovedì vegano e venerdì onnivoro.
La Taverna è aperta dal martedì al venerdì,  dalle 20.30 alle 23, e la terza domenica del mese per il mercatino terraTerra.

4. Trattoriola della Torre
il bioristoro della Riserva della Valle dell’Aniene, attivo dal 1999 nel centro sociale la Torre. Progetto di cucina critica, biologica e sostenibile, anche pizzeria
Aperta dal martedì alla domenica per cena, dalle 20 alle 23, e in occasione dei mercati terraTerra. In via Bertero 13 (Casal de’ Pazzi)

5. GIAP – Gustosa Irriverente Autogestita e Popolare
È la cucina dell’Astra, aperta solo il giovedì e il venerdì dalle 20 alle 23, e in occasione delle iniziative dell’Astra. Il menu è ben chiaro: il giovedì si mangia pasta fresca e il venerdì pesce. Utilizzano prodotti a km 0 e di piccoli produttori; birre, vini e amari dei circuiti “alternativi”. Via Capraia, 19 (Talenti). Info qui.

6. Trattoria popolare La Cucinodroma
La trattoria popolare prende il suo nome dal Cinodromo di Roma, occupato nel 2009 per dare vita al  L.o.A.Acrobax (laboratorio del precariato metropolitano). Propone una cucina mediterranea, con molte incursioni nel vegetariano e nel vegano.
Aperta ogni venerdì in Via della Vasca navale, 6 (Ostiense). Ma è anche aperta per serate speciali: in caso, controllate qui.

7. Enoteca popolare La Strada
Non una trattoria stavolta, ma un’enoteca che seleziona piccoli produttori locali non presenti nella grande distribuzione organizzata. E che accompagna la propria selezione di vini a un’offerta gastronomica interessante. Organizzano corsi di avvicinamento al vino, concerti, degustazioni.
È aperta il giovedì dalle 18.30 alle 24 e durante le serate di tango, jazz e mazurka del Csoa La Strada. In via degli Armatori,2 (Garbatella).

8. Casetta Rossa
A Garbatella, un bel posto. L’abbiamo inserita nel nostro elenco di trattorie economiche di Roma dove mangiare (benissimo) con meno di 15 euro.

9. Biosteria Saltatempo
Anche questa trattoria di Centocelle è una vecchia conoscenza di RomaTips. Ne abbiamo parlato perché il giovedì

10. Osteria del Corto
Era l’osteria del Corto Circuito, ora smobilitata. Dato che aveva una sua reputazione e un suo seguito, si è trasformata in osteria itinerante, ospite occasionale di altre strutture e di altre realtà. Per esempio, ad aprile 2017 è stata ospite del Cinema Palazzo di San Lorenzo per i concerti jazz del lunedì sera. Se volete seguirla (è proprio il caso di dirlo), date un’occhiata alla sua pagina facebook.

Ecco, il nostro viaggio alla ricerca della buona cucina a prezzi popolari, delle osterie popolari a Roma, finisce qui. Se avete altri posti di segnalarci saremo ben contenti!

MAAM. Il più interessante museo d’arte contemporanea di Roma

MAAM Roma
MAAM Roma

MAAM-Museo dell’Altro e dell’Altrove Metropoliz è il terzo museo d’arte contemporanea di Roma, insieme a MACRO e MAXXI. Di questi ultimi ricalca il nome, quasi uno scherzo, e ne ribalta le logiche.

Innanzitutto, il MAAM è al tempo stesso “istituzionale”, nel senso che anche le istituzioni ne riconoscono esistenza e valore, e abusivo. Sì, perché occupa un ex mattatoio e salumificio Fiorucci ed è quindi sempre a rischio sgombero.

E se nei musei tradizionali l’arte è solo mostrata, qui è addirittura abitata. Perché Il MAAM è la casa di decine di persone, famiglie con un sacco di bambini, che ne 2009 hanno occupato l’edificio. E ora convivono con centinaia di opere d’arte; sui muri, appese al soffitto, in mezzo agli stanzoni. E se ne occupano anche, mentre ci vivono in mezzo. Tra l’altro gestiscono  anche una caffetteria. Molto underground; come tutto l’insieme, del resto.

Il MAAM nasce per iniziativa di Giorgio  De Finis proprio per difendere – con l’arte – le famiglie dallo sgombero. Nei suoi cinque anni di vita gli artisti sono stati invitati a interagire con gli spazi e a lasciare le loro opere gratuitamente. Adesso ce ne sono centinaia. In un’area molto grande, circa 20 mila metri quadri.

Noi lo abbiamo visitato, e ne siamo rimasti colpiti. Un’immersione. Invece di parlarne oltre, condividiamo delle immagini. Le fotografie sono di Manuela Pedercini (@manu.aka.manu)

Se vi va di leggere un bell’articolo sulla storia del MAAM, vi suggerisco questo di Artribune. Se volete tenervi informati, invece la pagina Facebook del museo è l’ideale.

MAAM come e dove

Il MAAM si visita solo di sabato, più o meno dalle 10 alle 17. Andarci con la luce, e in una giornata di bel tempo,  è consigliabile, perché si apprezzano anche gli spazi esterni.

L’ingresso è a sottoscrizione libera. All’ingresso troverete uno degli abitanti a gestire la cosa, non certo un desk biglietteria.

Questo museo si trova in via Prenestina 913, all’altezza di Tor Sapienza. Se volete andare in autobus, dalla Stazione Termini bisogna prendere Metro B fino a Ponte Mammolo e poi linea 508 (14 fermate). Oppure da Largo Preneste c’è il 501 (12 fermate).

Amanti delle ciclopasseggiate a Roma, unitevi! 5 associazioni da conoscere per girare Roma in bici

Ciclopasseggiate a Roma
Ciclopasseggiate a Roma

Roma malsopporta i ciclisti, ma i ciclisti amano Roma. Amano prendere la bicicletta per andare a lavorare, ma anche dedicare la domenica ad andare in giro in bici a fare cicloturismo urbano. Le ciclopasseggiate a Roma sono effettivamente un’esperienza bella. Non è che ci siano  ci siano tante città al mondo dove pedalare per ore in mezzo alla storia e all’arte, in una giornata di sole.

Quindi, i ciclisti (quasi) perdonano a Roma le piste ciclabili che non ci sono. E la condizione in cui versano quelle che ci sono,  le strombazzate dei clacson dietro le spalle, la qualità dell’aria così così.

La buona notizia, poi, è che gli amanti delle pedalate a Roma sono molti, e molto attivi. I gruppi ciclistici a Roma non mancano: dalle associazioni sportive dedite alle competizioni alle associazioni di cicloturismo. Che organizzano eventi in bici a Roma, soprattutto ma non solo: ciclopasseggiate a Roma alla scoperta del suo patrimonio storico e monumentale; cicloraduni domenicali fra amici, certo, ma anche occasione di guardare Roma da un diverso punto di vista.

Roma in bici è più bella, più sempice, più accessibile. Basta un itinerario in bicicletta la domenica per ricordarcelo.

Allora, fra tutte le associazioni di ciclisti a Roma ne abbiamo scelte cinque. Secondo i nostri criteri di selezione  gruppi ciclistici romani devono:

  • essere dedicati al cicloturismo (per tutti) e non alla competizione;
  • essere attivi nell’organizzazione di ciclopasseggiate a Roma e di cicloescursionismo nei paraggi;
  • di proporre itinerari in bici anche di natura storico-artistica;
  • last bu not least, di avere costi di associazione e di partecipazione agli eventi alla portata di tutte le tasche!

Se amate le ciclopasseggiate a Roma, ecco chi chiamare

Biciroma organizza a Roma un sacco di manfestazioni ed eventi, non ultimo la Festa della bicicetta, a maggio, che dura tre giorni e si conclude con la pedalata arancione. Biciroma è inoltre molto attiva come gruppo di interesse per migliorare le condizioni di ciclabilità di Roma e in generale le condizioni di vita dei ciclisti romani. La  tessera annuale costa 20 euro e include l’assicurazione RC. La partecipazione agli aventi può comportare costi ulteriori.

Fiab Roma Ruotalibera si chiama così per sottolineare il legame con altri gruppi cicloturistici e con la Federazione Italiana Amici della Bicicletta onlus – un coordinamento delle associazioni cicloambientaliste italiane. Il suo programma di eventi contempla itinerari in bici a Roma ed escursioni anche di due o tre giorni nei dintorni. Tutte le ciclopasseggiate e le escursioni sono gratuite ma riservate ai soci. Tesserarsi costa 30 euro all’anno; 25 se si hanno dai 15 ai 25 anni e solo 5 se sì è minori di 14 anni. (quando si dice una bella cosa da fare in famiglia, la domenica).

vediromainbici già dal nome denuncia la propria missione. Che è quella di organizzare ciclopasseggiate alla scoperta delle bellezze di Roma. Gli associati si vedono ogni domenica in Largo Corrado Ricci alle 9.15 e poi partono per l’itinerario previsto per la mattinata (di solito ci si saluta per l’ora di pranzo). Il programma degli appuntamenti è ricco e non banale. La tessera annuale costa 25 euro comprensiva di assicurazione; ogni pedalata che preveda l’ausilio di una guida costa 2 euro.

Gruppo MTB Pedalando  è vocata al cicloecursionismo. Con loro aspettatevi di pedalare praticamente ovunque nel Lazio e nel centro Italia. Il costo della tessera è di 30 euro, con validità settembre-agosto. La tessera, questo è il bello,  dà diritto a partecipare gratuitamente non solo alle escursioni, ma anche ai molti corsi organizzati. Come biomeccanica, manutenzioni, corsi mtb,  alimentazione per il ciclista, solo per citarne alcuni. L’assicurazione è compresa.

Naturamici ha la missione di favorire la convivialità, lo sport, la condivisione dell’amore per l’arte e la natura. L’associazione organizza percorsi in bici a Roma e fuori Roma.  Anche in questo caso, la tessera associativa annuale costa 30 euro l’anno.

E allora viva la biciletta, viva il cicloturismo, viva la mobilità sostenibile, dai!

E  sevi va di raccontarci la vostra esperienza, ci farà piacere.

5 cose (economiche e non cheap) da fare a Roma a San Valentino 2019

idee san valentino low cost

Giurarsi amore eterno nella Città eterna senza diventare poverissimi? Si può con le buone idee San Valentino low cost di RomaTips.

A dire la verità, si può anche cercando le offerte San Valentino 2019 su Groupon o the Fork, il che ha pure il suo perché, volendo. (Forse più the Fork che Groupon, dove bisogna un po’ districarsi fra i tappetini per mouse personalizzabili e le notti in dimore di charme). Noi però volevamo pensare a qualche idea romana, e che fosse un po’ per tutte le tasche.

Allora, cari amici innamorati romani o viaggiatori capitati qui giusto giust per la festa degli innamorati, beccatevi queste 5 idee San Valentino low cost. E quando vi chiederete cosa fare a San Valentino 2019 non dite che non vi avevamo avvisati: a Roma di può spendere anche 5 euro a persona e fare una cosa carina. Cominciamo.

Idee San Valentino low cost a meno di 10 euro

#1 – 5 euro: mangiare i dolci più buoni di Roma e visitare un museo a cielo aperto

Ora, con “mangiare i dolci più buoni di Roma” abbiamo un po’ esagerato, perché ci serviva un titolo. Ma è vero che la Pasticceria Bompiani è considerata una delle migliori della città. Il San Valentino 2010 ben si presta ad essere festeggiato con dolcezza, ergo in pasticceria. Dopo, entrate nel civico 63 di Via di Tor Marancia per vistare i 20 enormi murales che decorano le case popolari del Lotto 1.

Grazie a Big City Life per la foto (e anche per i Murales)

#2 – 8 euro: guardare il film italiano più romantico del 2019

E qual è il film più in tema con il 14 febbraio, che guarda caso esce proprio il 14 febbraio? Ma che domande, è Un’avventura, con le canzoni di Battisti e Mogol, la supervisione artistica di quest’ultimo, Laura Chiatti e Michele Riondino. Lacrime, amore e musica come se piovesse. Nonché una delle più romantiche ed economiche idee San Valentino low cost.

Cosa fare a San Valentino 2019: dai 20 euro a persona

Ok, ora passiamo dal low low budget al budget medio per fare a san Valentino qualcosa di molto originale.

#3 – 22 euro: la grotta di sale

Forse non tutti sanno che le grotte di sale sono la novità fra le pratiche benessere e cominciano ad andare per la maggiore. Chi le frequenta dice che le grotte di sale hanno molti benefici e poche controindicazioni (praticamente sono sconsigliate solo a coloro i quali sono allergici allo iodio). Rilassano, fanno bene alle vie respiratorie e alla pelle: una seduta di 45 minuti equivale un po’ a una giornata di mare. A Roma potete far una seduta nelle grotte di sale di Salbea, a San Valentino 2019, per 22 euro. Mica male, no?

#4 – meno di 30 euro: la cena in terrazza

Immaginate una terrazza che si affaccia sui tetti di Roma (il massimo del romanticismo a Roma!) buon cibo e bella presentazione. Si può fare a prezzi tutto sommato abbordabili nel ristorante all’ultimo piano del nuovo palazzo Rinascente a via del Tritone. Il ristorante si chiama Madeiterraneo, ha una vista pazzesca e costa molto meno di quello che vi potete aspettare, soprattutto se ci andate a pranzo.

#5 – meno di 50 euro: il percorso hammam

E dato che il binomio “San Valentino pacchetto benessere” è inscindibile, perché non approfittare delle offerte San Valentino che propone l’Hammam Balkis di Via Alessandria? Propongono un’offerta specifica per il San Valentino e un’altra per tutto febbraio 2019. In entrambi i casi vi fate bagni di vapore, inspaponature con oli e saponi naturali, scrub, altri bagni di vapore, massaggi con oli e spezie e pure relax con pasticcini per meno di 50 euro. Insomma, nel genere “botta di vita per San Valentino” ci sta tutto.

Fateci sapere dove andate, e se avete altre idee. Ah, a proposito: se alla cena di San Valentino non sapete proprio rinunciare ci sono sempre le pizzerie economiche di Roma, oppure le trattorie tipiche romane dove non si spende tanto e si mangia benissimo.

Buon San Valentino a tutti!

759FansMi piace
47FollowerSegui

Ultimi Tips