Biglietti del cinema scontati? Qualcosa di nuovo a Roma c’è

0
Biglietti del cinema scontati: come, dove e quando
Biglietti del cinema scontati: come, dove e quando

Abbiamo già parlato di come spendere meno per andare al cinema a Roma. Il post è di qualche mese fa, e quindi lo abbiamo aggiornato. E abbiamo anche pensato di dedicare altro spazio ai modi per trovare biglietti del cinema scontati a Roma, e di integrare così la nostra ricognizione sul panorama delle offerte e delle promozioni dei cinema di Roma.

Biglietti del cinema scontati: ecco le nuove Card

Oltre ai carnet di abbonamento di Circuito Cinema  e dei Cinema di Roma, ci sono altre card prepagate che consentono di andare al cinema tutti i giorni ad un prezzo scontato.

My Citiplex Card

Cominciamo dalla  MyCard dei cinema aderenti al circuito My Cityplex. E cioè:

l’Antares di Viale Adriatico 15/21
il Doria di Via Andrea Doria, 52/60
l’Europa di Corso d’Italia, 107/a
il Savoy di via Bergamo, 17/25
il Trianon di Via Muzio Scevola, 99

La card di abbonamento costa 55 euro, ed è una prepagata che dà diritto a 10 ingressi. Non è personale ed è valida tutti i giorni e per l’acquisto di più biglietti simultaneamente. Il che vuol dire che si può andare a vedere un film in quattro, per esempio, e utilizzare tutti la stessa tessera per risparmiare sui biglietti del cinema.

Cinema in tasca

Poi, è arrivata anche la carta Cinema in tasca, il carnet di abbonamento del cinema Adriano, la multisala di punta del circuito Ferrero Cinemas, a piazza Cavour. Qui, se si pre-acquistano almeno 5 ingressi, il biglietto del cinema costa 6 euro (il che corrisponde a uno sconto del 30% sul costo intero). Anche in questo caso, la carta non è nominativa e può essere utilizzata tutti i giorni della settimana. Unica limitazione: niente proiezioni 3D.

EasyCard

La novità di settembre 2017 è Easycard. La card prepagata per comprare i biglietti scontati negli Space Cinemas di Roma: il Moderno, a piazza Esedra, e il Parco dei Medici. Questa card funziona un po’ diversamente dalle altre, nel senso che non è un vero e proprio carnet di abbonamento ma una prepagata “pura”: si ricarica con un ammontare minimo di 50 euro, e poi si utilizza il credito per comprare i biglietti alle particolari condizioni riservate ai clienti Easycard. Condizioni che possono variare da cinema a cinema (il circuito The Space Cinema ha molte sale in tutta Italia).

A Roma, in entrambi i cinema, Moderno e Parco dei Medici, con la Easycard si possono comprare biglietti scontati a 5,50 euro. Tutti i giorni e per massimo di quattro persone a spettacolo. La tessera può essere acquistata e ricaricata dal 1 settembre 2017 al 3 agosto 2018. Ed è valida fino al 31 dicembre 2018.

Risparmiare sui biglietti del cinema: i giorni giusti

Se siete di quelli che si commuovono al ricordo della promozione Cinema2Day (quando il secondo mercoledì del mese si andava al cinema gratis o quasi, con 2 euro!), provate a consolarvi con i nuovi giorni “buoni” della stagione 2017-18, e non disperate. Quasi ogni sala o circuito ha la sua promozione, e propone biglietti del cinema scontati nei giorni della settimana tradizionalmente debolucci. Certo, siamo lontani dagli esaltanti 2 euro del Cinema2Day, ma almeno non bisogna fare le file alle 10 mattino per accaparrarsi i biglietti.

Biglietti del cinema scontati: in quali giorni?
Biglietti del cinema scontati: in quali giorni?

Lunedi

Grande promozione per avere biglietti del cinema scontati quella proposta dal circuito The Space Cinema: ogni lunedì al Moderno e al Parco dei Medici c’è un film con ingresso a 3 euro e 50 centesimi. Qui se non è cinema gratis questo, poco ci manca.

Negli stessi cinema, se si porta il biglietto di un film visto nel week end, si ha diritto ad un ingresso a ridotto: 4,50 euro  a Parco dei medici e  4,90 al Moderno. E gli studenti pagano 5 euro (al Parco dei Medici) e 5,20 (Moderno). Ma portate come sempre un giustificativo: sul sito non è per nulla chiaro come attestare la propria condizione di studente.

All’Admiral di piazza Verbano, invece, biglietti  del cinema scontati a 4 euro per gli studenti universitari e per i ragazzi in possesso della carta dello studente IoStudio. Sconti per studenti  anche nelle altre sale del circuito Ferrero Cinemas cioè Admiral, Ambassade, Atlantic, Broadway, Reale e Royal.

Martedì

Al The Space Cinema Moderno e al The Space Cinema Parco dei Medici, il martedì si replica tutto: film a 3,50 euro, promozione studenti e biglietti scontati per chi è andato al cinema nel week-end.
Il martedì, poi, è il giorno del cinema “rosa”.  Le sale fanno a gara nelle promozioni dedicate al pubblico femminile. Elenco dei cinema dove si le donne possono avere biglietti del cinema scontati:
  • Adriano: € 6,00
  • Ambassade, € 5,00
  • Antares: € 5 ,00
  • Atlantic: € 5,50
  • Broadway, Reale, € 5,00
  • Doria: € 5,00
  • Europa: € € 5,00
  • Royal: € 5,00
  • Savoy:€ 5,00
  • The Space Cinema Moderno: € 5,00
  • The Space Cinema Parco dei Medici: € 5,00
  • Trianon: € 5,00

All’Admiral di piazza Verbano, biglietti scontati a 4 euro per gli studenti universitari e per i ragazzi in possesso della carta dello studente IoStudio. Sconti per studenti  anche nelle altre sale del circuito Ferrero Cinemas.

Mercoledì

Al The Space Cinema Moderno e al The Space Cinema Parco dei Medici, il mercoledì  continuano la promozione studenti e quella dedicata a chi è andato al cinema nel week-end (promozione che si chiama Andata e ritorno).

Il mercoledì sera, in tutte le sale del circuito Cityplex il biglietto serale è scontato a 6 euro. Parliamo quindi dei cinema Antares, Doria,  Europa, Savoy, Trianon.

Stessa promozione, ma più conveniente, al cinema Admiral di Piazza Verbano: qui il mercoledì sera si trovano biglietti del cinema scontati a 5 euro.

All’Admiral, biglietti scontati a 4 euro per gli studenti universitari e per i ragazzi in possesso della carta dello studente IoStudio. Sconti per studenti  anche nelle altre sale del circuito Ferrero Cinemas.

Giovedì

Al The Space Cinema Moderno e al The Space Cinema Parco dei Medici, il giovedì continuano la promozione studenti promozione e quella dedicata biglietti scontati a 4,50 euro oppure a 4,90 euro per chi è andato al cinema nel week-end.

All’Admiral, ancora biglietti scontati a 4 euro per gli studenti universitari e per i ragazzi in possesso della carta dello studente IoStudio. Sconti per studenti  anche nelle altre sale del circuito Ferrero Cinemas.

Venerdì

Sconti per il cinema agli studenti nei cinema Moderno, Parco dei Medici e Admiral. E nei cinema del circuito Ferrero Cinemas.

Sabato e domenica

Al Lux e all’Odeon, il week-end le proiezioni cominciano la mattina. E il biglietto costa 6 euro, anche per il 3D!

 

Esistono poi decine di altre tipologie di altri sconti per anziani o bambini, oppure per gli spettacoli pomeridiani. Impossibile darne conto qui. Però potete dare un’occhiata sui siti dei diversi circuiti. Ecco qui la lista:

Ma non è finita qui. Se sei cinefilo appassionato, a Roma il modo di andare al cinema gratis c’è. Anzi ce ne sono due. C’è anche la Casa del Cinema.

Se conoscete altro, se qualcosa ci è sfuggito fatecelo sapere e condividete!

Usato per bambini a Roma: 10 indirizzi low cost per riempire il guardaroba

0
negozi di usato per bambini a Roma
Negozi di usato per bambini a Roma

Ma che senso ha spendere una fortuna per comprare vestiti che i bambini metteranno un mese o due? Nessuno. A questo punto avete davanti due strade. La prima: comprate un po’ quello che capita, magari chiudendo un occhio su qualità e materiali. La seconda (detta anche del salvare capra e cavoli): comprate nei negozi dell’usato per bambini. A Roma ce ne sono parecchi.

Comprare abbigliamento di seconda mano per bambini a Roma è facile, conveniente, e pure sensato. Facile, perché ci seno negozi un po’ in tutte le zone. Conveniente, perché si spende la metà ma lo stesso di livello di qualità. Sensato perché i bambini non fanno in tempo neanche a rovinarli i vestiti, quindi meglio vendere-comprare-riciclare che spendere-buttare-inquinare. Che dite?

Negli indirizzi qui sotto troverete un po’ di tutto. Per la maggior parte, troverai dei veri e propri negozi per l’infanzia: quindi puoi comprare (e vendere) non solo vestiti ma anche giocattoli, passeggini, altri accessori. Il conto vendita la fa da padrone. Quindi, come accennavamo prima, questo post vi può servire anche se avete intenzione di vendere, oltre che comprare.

I N°1: i negozi dove i soldi non servono

La Bottega dei piccoli è un negozio dove i soldi non servono. Anzi, non esistono se non all’inizio, quando ci si associa (servono 15 euro all’anno). Con l’associazione si acquisisce il diritto di portare e di prendere vestiti  accessori, libri, giocattoli, attrezzatura per bambini. Ogni volta che si dona qualcosa, sulla tessera vengono caricati dei crediti. Che si consumano quando si sceglie di portare via qualcosa. Tutto quello che eccede, o per cui non c’è spazio, si dona alle case famiglia. Non si spreca, si ricicla; non si consuma, si usa quello che serve.
Zona: Nuovo Salario – Via Montaione, 44. Info e orari.

Dindolò è una associazione di mamme per promuovere la cultura del riciclo ed evitare sprechi inutili. Anche qui il soldi non servono, quasi: per ogni kg di vestiario portato ricevi 6 crediti per “acquistare” vestiti per la prima infanzia e premaman, attrezzatura e giochi. Ci sono poi vari cestoni ad offerta libera, per capi di vestiario e per i libri. Associarsi costa 5 euro.
Zona: Appio Latino – Via di Vigna Fabbri, 25. Tutte le info sulla pagina Facebook.

I mercatini dell’usato (e della compravendita) per bambini

Due negozi per l’infanzia dove comprare e vendere vestiti per bambini, libri, giocattoli, attrezzatura e accessori. Il meccanismo del conto vendita è il solito, possono variare un po’ le regole di valutazione e le percentuali di retribuzione dei venditori. Ma in tutti i casi davvero in questi negozi dell’usato per bambini si trova di tutto, ad ottimi prezzi e in ottimo stato.

La Giravolta. Zona: Tuscolana – Via dei Levii, 33
Biribaula. Zona: Mantagnola – Via Aristide Leonori, 120

L’usato firmato (o comunque parecchio carino)

Di seguito, due negozi di abbigliamento usato di marca per bambini che si caratterizzano per un certo stile delle selezione. Insomma, negozi dell’usato per bambini dove comprare abbigliamento low cost può essere anche chic.

il primo è il Mercatino delle birbe, punto di compravendita di abbigliamento usato per bambini da 0 a 12 anni e di attrezzatura per la prima infanzia. I vestitini sono firmati per la maggior parte. Gli oggetti sono di marca e di ottima qualità. I prezzi sono comunque vantaggiosi.
Zona: Portuense – Via Alessandro Cruto, 36. Info e orari sul sito web.

L’altro è l’Armadio di Oliver, negozio di abbigliamento usato per bambini, anzi di pre-loved children’s clothes, come dicono loro. Ci troverete davvero una bella selezione, soprattutto di marche francesi e nord-europee. Ce ne siamo già occupati, nel  nostro post sui negozi di abbigliamento vintage del Rione Monti.
Zona: Rione Monti – Via degli Zingari, 54. Tutte le altre info qui.

Le grandi catene dell’usato per bambini

Qui il second hand per bambini arriva a livelli di super organizzazione. Il mercatino dell’usato diventa franchising network. A Roma di queste catene ce ne sono tre, rappresentate da vari punti vendita.

Cominciamo da Baby Bazar. Se ti interessa vendere, devi portare in negozio i capi di abbigliamento e gli oggetti in buono, se non ottimo, stato. Li lasci in conto vendita e realizz il 50% del prezzo esposto. Se invece vuoi comprare, trovi veramente di tutto (anche on-line). Se poi stai pensando di aprire qualcosa in franchising, loro sono organizzati parecchio.
Zona: Nomentana – Via del Casale di San Basilio 19 E-H; Monterotondo – Via Salaria 204 A
Info su tutto sul sito web.

Poi c’è Secondamanina. Sempre network in franchising, sempre diffuso in tutta Italia. Anche in questo caso si tratta di negozi in conto vendita. Chi vende realizza più o meno il 50% del prezzo esposto; chi acquista risparmia più del 50% (per esempio: un tris ovetto / navetta / passeggino lo si trova anche a meno di 150 euro).
Zona: Monteverde – Via Basilio Bricci, 18; Tuscolano – Viale Tito Labieno, 126; Nuovo Salario – Piazza Filattiera, 35; Grottarossa – Via di Grottarossa, 202. Altri punti vendita a Fiumicino e Fiano Romano. Questo il sito web di Secondamanina.

Infine La birba used stuff for kids 0-12. Stesso meccanismo di conto vendita, stessi criteri per selezionare gli abiti, l’attrezzatura, gli accessori e i giocattoli da mettere in vendita. Per chi acquista, interessante il meccanismo di sconti progressivi sugli oggetti che tardano un po’ a essere venduti, e la selezione moto buona. Per chi vende, apprezzabile l’organizzazione e la programmazione delle valutazioni e dei ritiri.
Zona: Roma Nord – Via Cassia, 2088. Tutte le info qui.

Ricicla riusa - usato per bambini a Roma
Ricicla riusa – usato per bambini a Roma

E infine…l’usato per bambini 2.0

Un po’ sharing economy, un po’ market place, un po’ cultura del riuso. L’Armadio verde è un negozio on-line di abbigliamento per bambini molto contemporaneo. Gli armadi si svuotano e si riempiono secondo un ciclo facile: se hai vestiti da dare via (in buono stato!) li lavi, li stiri, li metti in una scatola. Quando arrivano a destinazione vengono valutati e selezionati, e tu guadagni crediti, i “punti stellina”. Con i punti stellina puoi comprare, sempre on line, aggiungendo 5 euro per ogni capo. I vestiti che tu invii, ma che non sono selezionati per la vendita, vengono donati a onlus accreditate. Non accettano abbigliamento intimo, scarpe, capi rovinati.
Zona: tutta italia. Le altre info le trovi sul sito di Armadio verde

Insomma, invece di comprare il nuovo, anche per i tuoi bambini RIduci – RIusa – RIcicla… e RIsparmia!

Conosci altri negozi, oppure altri mercatini, anche del baratto, on-line oppure off-line? Faccelo sapere!

Estate al Vittoriano 3 di 3: l’architettura e il design visti dalle donne

Architettura Terrazza Italia
Architettura Terrazza Italia

Questa estate al Vittoriano – sempre seduti sul tetto di Roma, nella Terrazza Italia – si parla anche di architettura e design.

Le conversazioni affrontano il tema in una doppia chiave, di genere e generazionale: il titolo della breve ciclo di incontri è infatti: Con gli occhi delle donne. L’architettura e il design al femminile nella società dei millenials.

L’obiettivo è mettere in rilievo la componente femminile all’interno di una contemporaneità sfuggente. Ne parleranno:

mercoledì 21 giugno
Benedetta Tagliabue

martedì 27 giugno
Annalisa Sonzogni

martedì 11 luglio
Claudia Mattogno

martedì 25 luglio
Johanna Muszbek

Tutti gli incontri si tengono in Terrazza Italia, alle 19. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

E se vi piace la Terrazza Italia, date anche un’occhiata ai programma di concerti gratuiti curati da Ernesto Assante e alle piccole rassegne di cinema e documentari!

 

Estate al Vittoriano 2 di 3: Anna Magnani e documentari in Terrazza Italia

0
Estate al Vittoriano 2017 Cinema
Estate al Vittoriano 2017 Cinema

Seconda puntata dedicata all’Estate al Vittoriano. Estate gratuita, naturalmente. Stavolta parliamo di cinema e di documentari. Due le rassegne – ad ingresso libero – che saranno ospitate dagli spazi del Monumento a Vittorio Emanuele II.

Cominciamo dai documentari Giuliano Montaldo ha curato una selezione di alcuni lavori presentati ai David di Donatello del 2017. I documentari saranno proiettati nella Terrazza Italia del Vittoriano, sempre alle ore 21.

lunedì 19 giugno
Cinque Mon(n)di di Giancarlo Soldi

lunedì 26 giugno
IL fischio di famglia di Michele Salfi Russo

martedì 4 luglio
Sciuscià 70 di Mimmo Verdesca Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

E passiamo al cinema. Mini-rassegna dedicata ad Anna Magnani e al suo contributo al cinema d’autore. Mario Sesti- regista, giornalista e critico cinematografico – ha scelto tre film:

lunedì 24 luglio
Bellissima di Luchino Visconti

lunedì 31 luglio
Mamma Roma di Pier Paolo Pasolini

lunedì 7 agosto
L’amore di Roberto Rossellini

Tutti i film saranno proiettati sulla Terrazza Italia alle 21. Come abbiamo detto, l’ingresso è libero fino ad esaurimento posti.

La Terrazza Italia è propria bella, la vista chevvelodicoaffà, quindi andate. Con l’occasione rivedete un capolavoro del cinema italiano. Due piccioni con una fava.

E gli appassionati di Anna Magnani non potranno perdere la mostra che dal 22 luglio al 22 ottobre sarà ospitata nella sala Zanardelli: foto, video, materiale documentario e oggetti personali della grande attrice italiana.

La mostra è aperta tutti i giorni, dalle 9.30 alle 19.30. Ingresso gratuito.

E se vi piace la Terrazza Italia, date anche un’occhiata ai programma di concerti gratuiti curati da Ernesto Assante e al ciclo di incontri su architettura e design!

L’Estate al Vittoriano 1 di 3: il programma dei concerti. Ingresso gratuito

0
Estate al Vittoriano:. i concerti
Estate al Vittoriano:. i concerti

Questa estate al Vittoriano c’è sempre da fare.

Il Polo Museale del Lazio organizza Artcity, un festival multidisciplinare che anima alcuni spazi romani: Castel Sant’Angelo, Palazzo Venezia e il Vittoriano, appunto, il Monumento a Vittorio Emanuele II che con le sue terrazze apre spazi meravigliosi.

Artcity – qui vedete il ricco programma, vi consiglio di darci uno sguardo, non è tutto gratuito. Ma gli eventi in programma al Vittoriano invece sì. Incontri, proiezioni, mostre, concerti, sono tutti ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.

L’estate al Vittoriano si articola intorno a tre poli: la musica, il cinema, l’architettura.

Tutti gli eventi e le proiezioni sono ad ingresso gratuito, fino ad esaurimento posti.

Cominciamo con la musica. Al cinema e all’architettura dedicheremo altri post!

Estate al Vittoriano: la musica

La sezione musicale di Artcity – Estate al Vittoriano è curata da Ernesto Assante: sono 14 concerti jazz (con qualche eccezione) con protagonisti di prima grandezza della scena italiana.  I concerti si terranno sulla Terrazza Italia o sul piazzale del Bollettino.

Tutti i concerti, lo ripetiamo, sono ad ingresso gratuito.

16 giugno – Terrazza Italia h 21
So TO Speak
Maurizio Giammarco SYNCOTRIBE, Luca Mannutza, Enrico Morello

23 giugno – Terrazza Italia h 21
Around Gershwin
Giovanni Tommaso, Rita Marcotulli, Alessandro Paternesi

30 giugno – Terrazza Italia h 21
Enzo Pietropaoli Yatra Quartet,
Enzo Pietropaoli, Julian Mazzariello, Alessandro Paternesi, Fulvio Sigurtà

3 luglio – Piazzale del Bollettino h 21
Bach al Vittoriano. Ramin Bahrami e i solisti dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia:
Carlo Maria Parazzoli (violino), Andrea Oliva (flauto), Gabriele Geminiani (violoncello)

7 luglio – Terrazza Italia h 21
MONK’N’ROLL
Francesco Bearzatti, Giovanni Falzone, Danilo Gallo, Zeno De Rossi

14 luglio – Piazzale del Bollettino h 21
Enrico RAVA e Tomasz STANKO 5et
Enrico Rava, Tomasz Stanko, Giovanni Guidi, Reuben Rogers, Gerald Cleaver

21 luglio – Terrazza Italia h 21
Fabio Zeppetella presenta Chansons!
Fabio Zeppetella, Emmanuel Bex, Geraldine Laurent, Roberto Gatto

26 luglio  – Piazzale del Bollettino h 21
The 12th Room
Ezio Bosso

28 luglio – Terrazza Italia h 21
Cinema Italia
Rosario Giuliani, Luciano Biondini, Enzo Pietropaoli, Michele Rabbia

11 agosto – Terrazza Italia h 21
Greta Panettieri Quartet
Greta Panettieri, Andrea Sammartino, Francesco Puglisi, Alessandro Paternesi

18 agosto – Terrazza Italia h 21
Marco Rinalduzzi & Friends
Marco Rinalduzzi, Riccardo Rinaudo, Marco, Aidan Zammit, Marco Monaco, Carlo Micheli

25 agosto – Terrazza Italia h 21
Core/Coracao
Maria Pia De Vito Huw Warren, Gabriele Mirabassi, Roberto Taufic, Roberto Rossi

1 settembre – Terrazza Italia h 21
Gegè Telesforo Quintet
Gegè Telesforo, Giuseppe Bassi, Dario Panza, Sebastiano Burgio, Alfonso Deidda

E se vi piace la Terrazza Italia, date anche un’occhiata ai programma di incontri su architettura e design e alle piccole rassegne di cinema e documentari!

Festival delle letterature 2017: 33 incontri e tante sedi (ma Massenzio c’è sempre)

Programma del Festival delle Letterature 2017
Programma del Festival delle Letterature 2017

D’estate, a Roma, c’è il Festival delle Letterature. Edizione 2017: ha 16 anni questo Festival delle Letterature, uno dei pochi eventi dell’estate romana aver attraversato indenne giunte e vicissitudini.

Organizzato dal sistema delle Biblioteche di Roma, dall‘Assessorato alla Crescita culturale del Comune di Roma e da Zetema, prevede un ciclo di incontri alla Basilica di Massenzio più una serie di altri eventi nelle varie biblioteche del sistema.

Le serate alla Basilica di Massenzio vedono protagonisti alcuni tra i più interessanti autori della scena internazionale. Ognuno di loro leggerà un testo inedito appositamente scritto per il festival ispirato al tema scelto per questa edizione:  “Scrittori/Lettori – I banditi delle parole”.

Il tema riguarda la circolarità della scrittura come veicolo di comunicazione fra scrittore e lettore, fra scrittore e scrittore e fra lettori: ad ogni autore è stata chiesto un testo che – partendo dalla citazione di un brano di un altro autore la cui lettura lo abbia coinvolto, commosso o entusiasmato – possa trasmettere al pubblico gli stessi sentimenti.

Questo il programma del Festival delle Letterature 2017.

Festival delle letterature 2017: come partecipare

Le serate alla Basilica di Massenzio cominciano alle 21; si può accedere alla basilica (Clivo di Venere Felice) a cominciare dalle 20.30. I biglietti però non si ritirano lì ma presso il botteghino in via dei Fori Imperiali. Ogni giorno si possono ritirare i biglietti solo per l’evento del giorno.

L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti.

Gli incontri presso le Biblioteche hanno invece orari variabili ma sono comunque tutti ad ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Il Festival delle Letterature ha anche un sito web, per il momento nulla più di una locandina elettronica, ma magari nei prossimi giorni…

Grazie dell’attenzione, e buon Festival a tutti!

Amanti di parchi e giardini a Roma? Viaggio nella storia (e nel verde) in 4 tappe

Parchi e giardini a Roma 4 appuntamenti a giugno
Parchi e giardini a Roma 4 appuntamenti a giugno

Cari amanti di parchi e giardini a Roma, questo post è per voi. Voi che alla domanda “cosa vedere a Roma” non rispondete con il nome di un museo, ma piuttosto con una lista di giardini a Roma ignoti ai più, forse sarete contenti di leggere quello che state per leggere.

Abbiamo riunito 4 luoghi diversi fra loro, ma ugualmente interessanti. Interessanti per il loro valore paesaggistico e storico, ma anche perché – tutti per ragioni diverse – sono normalmente inaccessibili; oppure lo sono stati per decenni e ora non lo sono più. Il primo (i giardini del Quirinale) è decisamente noto al pubblico, anche se in realtà l’hanno visto in pochissimi. Gli altri, un po’ meno.

Ma andiamo a vedere cosa visitare a Roma questo mese se si ha voglia di verde, di rumore dell’acqua, di spaesamenti extra-urbani.

I Giardini del Quirinale

I Giardini del Quirinale sono i primi della lista. Aperti gratuitamente a tutta la popolazione solo il 2 giugno, per la Festa della Repubblica. Altrimenti sono visitabili su prenotazione e a pagamento. Sono interessanti perché conservano i segni della loro lunga vita, cinque secoli di storia di progettazione di giardini. Per le statue, per la vista e per la Coffe House settecentesca.
Dalle 15 alle 19, ingresso gratuito. La prenotazione non è richiesta, la fila è inevitabile (e lunga).

Il Parco Villa Gregoriana a Tivoli

Il Parco Villa Gregoriana a Tivoli, inaugurato nel 1835,  è invece il giardino romantico per eccellenza: cascate e dirupi, giochi d’acqua e boschi, caverne ed rovine di epoca romana. Sembra uscita pari pari dal dipinto di un viaggiatore inglese che, di passaggio a Tivoli voleva serbare il ricordo del suo Grand Tour. Abbandonata per decenni dopo la Seconda Guerra Mondiale, Villa Gregoriana è stata concessa dallo Stato al Fai che nel 2005 l’ha riaperta, dopo importanti lavori di restauro.
In estate aperta tutti i giorni dalle 10 alle 18.30. Biglietto intero: 7 euro; ridotto 4 euro (bambini da 4 ai 14 anni e studenti universitari con meno di 26 anni); gratis bambini sotto i 4 anni e tesserati FAI.

Il giardino segreto dell’Real Istituto Neerlandese a Roma

Uno dei giardini segreti di Roma (di un altro, quello dell’Istituto Giapponese di Cultura abbiamo già parlato) da scoprire, peccato sia così difficile. Ci viene in aiuto il 16 giugno la tradizione olandese dell’Open Garden Day. Il terzo giovedì del mese i giardini chiusi, privati, nascosti si svelano. E allora prenotate subito per scoprire questo piccolo giardino nascosto, progettato nel 1930 secondo i canoni del giardino all’italiana. La visita guidata e la conferenza introduttiva sono gratuite. Tutte le info le trovate sulla scheda che abbiamo dedicato a questo nascosto giardino olandese (all’italiana!).
In via Omero 10, dalle 16 in poi.

Il giardino delle Cascate all’EUR

Gioiello della progettazione paesaggistica contemporanea, il giardino delle cascate all’EUR è un unicum nel panorama dei parchi e giardini a Roma. Creato nel 1961 secondo criteri di razionalità e simmetria che ne fanno quasi un giardino all’italiana in chiave novecentesca, è stato chiuso al pubblico fin da subito, o quasi. Da pochi giorni è di nuovo visitabile, e segue la riapertura del ponte Hashi, il ponticello che passa sulla cascata principale.
Ingresso gratuito, aperto dalle 7 alle 20, Passeggiata del Giappone.

Se, finito questo tour di parchi e giardini a Roma avete ancora voglia di piante e fiori, vi ricordiamo che il Roseto comunale è aperto fino al 18 giugno.

Buona passeggiata!

Cosa fare a Roma con i bambini gratis o quasi? 10 idee per il week-end

0
Cosa fare a Roma con i bambini gratis o quasi
Cosa fare a Roma con i bambini gratis o quasi

Torna la rubrica di RomaTips dedicata ai bambini e ai loro genitori. Cosa fare a Roma con i bambini gratis o quasi, questo week-end del 27 e del 28 maggio? Leggete qui. Come al solito, abbiamo selezionato 10  eventi ed attività per bambini e per famiglie a Roma. (Tutte cose da fare in giornata; per la sera c’è sempre l’opzione pizza).

Cosa fare a Roma con i bambini gratis o quasi? 4 idee per sabato

1 Giocare all’archeologo, antropologo, botanico, geologo e chi più ne ha metta alla Sapienza, per l’ultimo Sabato al Museo. I musei della Sapienza organizzano una decina di laboratori, ognuno dei quali ripetuto più volte. C’è di tutto: da “Cerchiamo i dinosauri” a “Gioca con le orme preistoriche”; da “ricette dell’antico Egitto” a “Osserva i micromondi al microscopio”. L’elenco completo è sulla pagina di Sabato al Museo. L’ingresso costa 3 euro per gli adulti, mentre è gratis per i bambini. Il biglietto permette di visitare tutti i musei aperti nella giornata all’interno della Città Universitaria. Ogni laboratorio ha un costo di 3 euro . Biglietteria sotto il portico del Rettorato. Piazzale Aldo Moro, 5.

2 Fare giocoleria, circo e archeologia all’Open day del Mercato Testaccio, aperto per l’occasione fino a sera.  Ci sono attività tutto il giorno, a più riprese. Tutti i laboratori sono gratuiti ma è necessaria la prenotazione sul sito web del Mercato Testaccio. Ingressi da via Beniamino Franklin, via Alessandro Volta, via Aldo Manuzio, via Lorenzo Ghiberti.

3 Partecipare a una caccia al tesoro a Villa Borghese. In occasione della Giornata Nazionale per la Donazione degli organi, organizzata da Ministero della Salute Coni e Fise, i ragazzi e i loro genitori sono chiamati a una caccia al tesoro a squadre. Partecipazione libera e gratuita, quindi meglio andare un po’ prima delle 16, orario dell’appuntamento. Ci si vede in viale dei Pupazzi, vicino all’area “Cavalcando la solidarietà”, in piazza di Siena.

4 Ascoltare le fiabe lette da attori famosi al Casale del Treja, e dare anche una mano all’Ospedale Bambin Gesù. Il Casale del Treja organizza la giornata “C’era una Nota” per sostenere il reparto OncoEmatologia del Bambino Gesù di Roma. Dalle 11 in poi, laboratori, letture animate con Claudio Santamaria, Simona Cavallari, Massimo de Lorenzo, Christiane Filangeri, Ilaria Spada, Caterina Guzzanti e molti altri. Poi musica con la prova generale del concerto di Max Gazzè. I bambini entrano gratis, gli adulti pagano 15 euro (è un po’ più di 10, ok, ma ne vale la pena e i bambini non pagano!). Casale sul Treja, Strada Comunale Monte Gelato, 6, Mazzano Romano.

Cosa fare a Roma con i bambini gratis o quasi? 2 idee per domenica

5 Fare un sacco di laboratori e sentire musica al Bertani Dai, a Trastevere. Torna, per il 14esimo anno fila, la festa di Via Bertani. dalle 10 alle 23, giochi, musica, laboratori ed arte, gratuiti ed accessibili a tutti. Laboratori in piazza San Cosimato.

6 Imparare teoria e pratica della sicurezza stradale con la Polizia Stradale. Un evento completamente gratuito dove i bambini dai 3 ai 12 anni potranno imparare i rudimenti della sicurezza stradale e poi metterli in pratica su go-kart a pedali. Intanto i genitori potranno provare macchine e moto messe a disposizone per la giornata dai club Ferrari, Ducati e 500. Dalle 9 alle 17 allo Sporting Club Paradise in via di Capannelle 134.

Cosa fare a Roma con i bambini gratis o quasi, sia sabato sia domenica

7 Incantarsi a guardare le farfalle svolazzare  in una specie di giardino tropicale. Si può fare alla Casa delle Farfalle, in via Appia Pignatelli 450, dalle 9 alle 19. I biglietto costa 6 euro per gli adulti, 4 euro per i bambini dai 4 ai 12 anni; gratuito sotto i 4 anni.

8 Giocare come un bambino dell’antica Roma alla Cartiera Latina. L’associazione RomArché organizza una due giorni di festa, giochi, laboratori per bambini per avvicinare i più piccoli alla storia di Roma e all’archeologia. Giochi da tavolo antichi, scuola per gladiatori, laboratori sul fumetto. Tutto gratuito, tranne la scuola gladiatoria (5 euro). Info e prenotazioni sulla pagina dell’evento RomArché per bambini.

9 Emozionarsi alle Catacombe di Santa  Priscilla e poi giocare a palla a Villa Ada. Le catacombe di Santa Priscilla sono enormi (13 km di gallerie), suggestive, ricche di pitture ben conservate. Ideali per i bambini. Finita la visita si attraversa la strada e si è in uno dei parchi più grandi (e anche ombreggiati di Roma), per un picnic, una partita a palla, un giro in bici. Le Catacombe sono aperte dalle 9 alle 12 e poi dalle 14 alle 17. Il biglietto adulti costa 8 euro, i bambini entrano gratis fino a 7 anni e dai 7 ai 12 pagano 5 euro.

10 Solo per adolescenti o sedicenti tali. Fare incetta di adesivi allo Stickers Festival al Villaggio Globale,  all’interno del Town Park Festival 2017 organizzato da Borghetta Stile in  Lungotevere Testaccio 1. Dalle 16 in poi. Tutto completamente gratuito

E anche questo fine settimana, sappiamo cosa fare con i bambini a Roma. Buon divertimento!

Piscine all’aperto di Roma. Ovvero tecniche low-cost di resistenza all’afa

0
piscine all'aperto di Roma 2017_La lista di RomaTips
piscine all'aperto di Roma 2017_La lista di RomaTips

Il caldo si avvcina, facciamoci trovare pronti. Non è mica detto che a Roma, in questa estate 2017 si debba morire di caldo e tristezza. Anche la città offre occasioni di fuga, tutti i giorni da giugno a settembre. Sono le piscine all’aperto di Roma a venirci in aiuto. Sono tante, dappertutto; ce ne sono di chic e costose ma anche low-cost.

Low-cost vuol dire che l’ingresso per un adulto, per una giornata intera o per mezza giornata, può costare 10 euro o meno. E per i bambini anche qualcosa sotto. E quindi chi l’ha detto che l’estate si affronta solo al mare, che al caldo non c’è rimedio, che chi resta a Roma non ha alternative: o piscina ultra lusso sulla terrazza di un hotel oppure aria condizionata del centro commerciale?

Per resistere all’afa e ai luoghi comuni sull’estate in città ecco la nostra lista delle piscine all’aperto di Roma. Tutte con ingresso giornaliero intorno ai 10 euro, anche meno. Troverete circoli sportivi, palestre con piscina che l’estate aprono ai non soci, ristoranti… il panorama è vario. L’importante per noi, quando le abbiamo scelte, è che fossero piscine estive aperte tutta l’estate. E a portata di tutti i budget.

Allora, per programmare la vostra giornata di relax a Roma, date un’occhiata qui. Come spesso facciamo, abbiamo raggruppato per zone. Il quadrante Roma est è quello che offre maggiori possibilità.

Le piscine all’aperto di Roma est

Physical Vilage (La Rustica)
Via Federico Turano, 44  – 0622799622
Piscina all’aperto in funzione dal 13 giugno 2017 fino a fine agosto. Dal lunedì al venerdì l’ingresso giornaliero (8-19)per gli aduti costa 10 euro, con lettino e ombrellone incluso. Sabato e domenica, 12. Sconti per bambini e per la mezza giornata (14-19).

Vigor Sporting Center (Colli Aniene)
Via Grotta di Gregna, 100 – 064060509
Piscine estive a Roma aperte da metà giugno metà settembre. Ingresso giornaliero per gli adulti (9-18) dal lunedì al venerdì: 10 euro; sabato e domenica 12 euro. Ingresso dalle 13.30 in poi: 6 euro in settimana ed 8 euro il sabato e la domenica. Sconti per bambini, ombrellone non incluso.

Centro Sportivo Le Mura (Appio-Tuscolano)
Via Pegaro, snc – 06 7803480
Piscina estiva vicino all’Acquedotto Romana; aperto da metà giugno.  L’ingresso giornaliero adulti costa 8 euro; 6 euro la mezza giornata.

Circolo Tennis Oasi di Pace (Tor Carbone)
Via degli Eugenii, 2 – 067184550
La piscina all’aperto è accessibile dal 2 giugno fino a fine agosto. Dal lunedì al venerdì gli adulti pagano 10 euro; il sabato e la domenica costa 12. L’ingresso per mezza giornata viene 8 euro in settimana, 10 euro il week-end.

Circolo Sportivo De Gregorio (Settecamini)
Via Casal Bianco 192 – 064191989
Piscina estiva aperta al pubblico da metà giugno fino a fine agosto. L’iscrizione per la stagione estiva costa 5 euro, dopodiché l’ingresso giornaliero costa 8 euro, o 10  con il lettino; la mezza giornata costa invece 6 euro, o 8 con il lettino.

Circolo Sportivo Tor Carbone (Appia-Ardeatina)
Via di Tor Carbone, 41 – 067183494
Piscina all’aperto circondata da prato, aperta dal 10 giugno 2017 in poi. Dal lunedì al venerdì gli adulti pagano 12 euro per l’ingresso giornaliero e 8 per la mezza giornata (rispettivamente 9 euro e 6 euro i bambini). Il sabato e la domenica l’ingresso giornaliero costa 14 euro per gli adulti e 12 per i bambini; la mezza giornata 9 euro per gli adulti e 8 per i bambini).

Le formule di abbonamento sono più interessanti (tutti i prezzi per ingressi giornalieri):
10 ingressi con tessera nominativa costano 75 euro per gli adutli e 60 per i bambini;
10 ingressi con tessera libera, 95 euro
20 ingressi con tessera nominativa cosano 130 euro per gli adulti e 110 per i bambini
20 ingressi con tessera libera costano 160 euro
abbonamento ingresso libero per 1 mese, 135 euro; per tutta la stagione, 240 euro
tessera famiglia 52 ingressi, 310 euro.

Circolo sportivo Villa De Sanctis (Centocelle)
Via dei Gordiani, 5 – 0624408515
Piscina all’aperto accessibile nei mesi di giugno, luglio, settembre. L’ingresso giornaliero con lettino e ombrellone (9-19) ha un prezzo non particolarmente interessante: 14 euro i feriali e 17 i festivi. Meglio le mezze giornate (fino o dopo le 14): 8 euro in settimana, 10 euro il week-end. Meglio ancora gli abbonamenti: 10 ingressi giornalieri 100 euro; 10 mezze giornate 65 euro. I bambini fino a 3 anni non pagano; fino a 10 anni pagano invece il 50%.

Circolo Arca (Centocelle)
Via degli Angeli, 146 – 0624300964
Le piscine estive sono aperte dal 3 giugno al 10 settembre dalle 9.30 alle 19. Se si partecipa alla festa del tesseramento il 3 e il 4 maggio l’iscrizione è gratuita (cioè si risparmiano 10 euro per gli adulti e 5 per i bambini). In settimana l’ingresso giornaliero adulti costa 10 euro, i bambini pagano 7 euro. La mezza giornata costa invece 6 euro per gli adulti e 4 per i bambini. Nel week end: adulti 12 euro la giornata e 10 la mezza; bambini 8 euro e 7 euro. Interessanti le formule “pausa pranzo” e “tramonto”: ingressi di un paio d’ore ad un costo molto basso: 4.50 euro gli adulti e 3 i bambini.

Le piscine all’aperto di Roma sud

Sporting club ostiense
Vai dei Cocchieri 1/a -065915540
Piscina estiva aperta dal 3 giugno, tutti i giorni tutto il giorno. Da frequentare soprattutto nei giorni feriali: tre ore costano 6 euro, l’intera giornata 10 euro con lettino e ombrellone. Nel week-end è meno interessante.Sabato  9 euro le 3 ore, 12 l’intera giornaat; domenica 12 e 15.

Piscina Isola verde di Casal Palocco
Via di Casal Palocco, 89 – tel 3920098982
Bella piscina all’aperto aperta tutti giorni. Dal lunedì al venerdì l’ingresso giornaliero costa 7 euro (non è prevista la mezza giornata). Il sabato l’intera giornata costa 8 euro e la mezza (dalle 14) 7 euro. La domenica 9 euro l’intera giornata  e la mezza (dalle 14) 7 euro. Ombrellino e lettino sono inclusi fino ad esaurimento. I bambini fino a 1.10 di altezza pagano solo la tessera associativa di 3 euro, poi entrano gratis. Obbligatoria la tessera associativa anche per gli adulti: 3 euro valida per tutta la stagione.

 La piscina all’aperto di Roma ovest

Juventus Nuoto (Bravetta)
Via di Bravetta, 539 – 0666160985
Piscina estiva aperta da giugno a settembre, dalle 9 alle 18. Durante la settimana l’ingresso intera giornata costa 8 euro, con radio e ombrellone non compresi. Il sabato e la domenica l’ingresso intera giornata costa 10 euro, fino o dopo le 14 costa solo 7.50 euro. I bambini sotto i tre anni entrano gratis.

Le piscine all’aperto di Roma nord

New Green Hill (Bufalotta)
Via della Bufalotta, 663 – 0687133810
Piscina all’aperto nel verde, accessibile a partire da sabato 27 maggio. Dal lunedì al sabato l’ingresso giornaliero adulti costa 10 euro con sdraio e ombrellone inclusi; dopo le 13, 7 euro. La domenica 13 euro l’intera giornata, 9 euro dopo le 13. Tutti i giorni c’è anche l’opzione di prendere solo il lettino a 4 euro.

Circolo Valentini (Riserva della Marcigliana)
Piscina all’aperto accessibile al pubblico da maggio a settembre. In settimana, l’ingresso giornaliero costa 10 euro; fino o dalle 14 costa invece 7 euro. Sabato e domenica l’intera giornata costa 14 euro, la mezza giornata 10 euro.

Finisce qui la nostra ricognizione fra le piscine all’aperto di Roma; voi ne conoscete altre? Fateci sapere!

E se dopo bagni e sole vi va di mangiare fuori, date un’occhiata alle pizzerie economiche di Roma che vi consigliamo. Troverete che ce ne sono non poche vicino alle piscine!

Voglia di vintage? Ecco 10 mercatini di Roma aperti oggi e domani

0
Mercatini di Roma 20-21 maggio
Mercatini di Roma 20-21 maggio

Se un mercatino dell’usato è per voi irresistibile, se il vintage vi esalta, se scoprire il pezzo unico fra i banchi di un mercato  vi gratifica più che passare alla cassa di un negozio del centro, scatenatevi. Tra l’altro, cosa c’è di meglio che passare una mezza di giornata girando fra i mercatini di Roma prima – o dopo – il tour de force della Notte dei Musei? Si unisce il dilettevole al dilettevole. O l’utile all’utile. Vedete voi.

Fra i mercati di questo week-end a Roma c’è un po’ di tutto: dal mercatino delle pulci vecchio stile, al mercatino vintage,  al mercato dell’artigianato hipster. Usato e antiquariato non esauriscono il panorama. Che oggi contempla anche un tocco “esotico”.

Continuate a leggere. E scopritelo al punto 9.

I mercatini di Roma aperti tutto il week-end

1 Mercatino di Conca d’Oro

È mercatino dell’usato tradizionale e mercatino vintage insieme, ma ci troverete anche banchi di abbigliamento nuovo (stock di negozio) e banchi alimentari. Questi sono tutti regionali e di ottima qualità. Questo mercato è nel complesso di molto interessante: si può trovare davvero il pezzo buono: un quadro, una caffettiera, un vinile, un impermeabile. Ottimo per arredare la casa con materiali di recupero e per vestire molto bene e molto low-cost. C’è anche una ciclofficina. Dalle 9 alle 20. Via di Conca d’Oro 143/145. Aperto tutti i sabati e tutte le domeniche.

2 Mercato Monti

Mercatini di Roma. Mercato Monti
Mercatini di Roma. Mercato Monti

Ecco, quando prima abbiamo detto “mercato dell’artigianato hipster” pensavamo al Mercato Monti. Il motto del mercato è Always Classy Never Trashy Just A Little Sassy (sempre di classe, mai volgare, talvolta un po’ sfacciato), tanto per dare un’idea. Ci si trovano artigiani e piccoli produttori abbigliamento ed accessori ricercati, spesso prodotti con materiali di riciclo od ecocompatibili, sempre con un tocco di ricercatezza hipster. Ovviamente non ci si va per fare acquisti a prezzi stracciati, ma per trovare il pezzo unico o quasi a costi comunque inferiori a quelli di un negozio chic. Via Leonina 46, dalle 10 alle 20. Al chiuso.

3 Mercato in cortile Coppedè

Ogni sabato e domenica i Mercanti da Forte dei Marmi sono presenti in questo cortile di una chiesa di Via Taglimento. Di certo non un mercatino delle pulci, questo. Piuttosto, è un mercato della produzione artigianale toscana: abbigliamento nuovo, pochi banchi dal taglio piuttosto chic, del genere cachemire d’inverno e lino grezzo filato d’estate. Ci sono poi un banco o due di abbigliamento usato, e qualche artigiano di accessori per la persona o per la casa. Ecco, se dovete fare un regalo non banale, il posto è giusto. In via Tagliamento 6, dalle 10 alle 19.

4 Mercato vintage ecosolidale

Mercatini di Roma. Mercato Vintage Ecosolidale
Mercatini di Roma. Mercato Vintage Ecosolidale

Ecco, questo sì che è un mercato dell’usato. Abbigliamento, oggettistica, accessori: tutto vintage e di modernariato, raccolto ed esposto in un grande capannone nel quartiere ostiense, all’interno della Città Ecosolidale della Comunità di Sant’Egidio. Funziona che alla Comunità vestiti ed oggetti vengono regalati; questa li rivende a prezzi molto bassi e con il ricavato finanzia il progetto DREAM in Mozambico. Mercato vintage grande, ci si trova di tutto, consigliato. Soprattutto in una giornata di pioggia: è al chiuso. In via del Porto fluviale, 2. Aperto il sabato dalle 17 alle 19.30; la domenica dalle 16.30 alle 20.

 

I mercatini di Roma aperti domenica 21 maggio

5 Garage sale – Rigattieri per hobby

Un classicone dei mercatini vintage romani. Dove le signore si svuotano l’armadio (d’altra parte quel “rigattieri per hobby” lo dichiara dall’inizio) ed altre signore lo riempiono. A prezzi molto convenienti. È il primo garage sale di Roma, nato nel 1994 con uno spirito allegro e bon ton, e mantiene ancora queste sue caratteristiche. Vale senz’altro una visita e ci sono buone speranza di tornare a casa con qualcosa di interessante. In Piazza della Marina, 32 dalle 10 alle 19 di ogni domenica.

6 Mercato di piazza Mazzini

Tutte le prime e terze domeniche del mese, intorno al giardino centrale di piazza Mazzini. Antiquariato, modernariato, oggettistica, anticaglie, artigianato creativo…. Dalle 10 alle 19.

7 La soffitta sotto i portici

I portici sono quelli di piazza augusto Imperatore, e il mercato così chiamato è un appuntamento fisso per molti romani. Un centinaio di espositori portano tutte le domeniche del mese tranne la seconda oggetti di antiquariato e modernariato, arte e collezionismo. C’è sempre veramente tantissima roba, ma è evidente che non è che dovete aspettarvi il colpaccio. Piazza Augusto Imperatore, dalle 10 alle 19.

8 Vintage ti adoro Mercatino dei Prati fiscali

Organizzato dall’Associazione Artigianato al femminile, si tiene ogni terza domenica del mese nel parcheggio del Carrefour in via dei Prati Fiscali. L’imprinting di mercato dell’artigianato è ancora forte, ma non mancano banchi di abbigliamento vintage, modernariato e oggettistica. Dalle 9 alle 20.

9 Mercatino giapponese

Mercatini di Roma - Mercatino giapponese
Mercatini di Roma – Mercatino giapponese

Il Mercatino giapponese a Roma festeggia il decimo compleanno all’Ex Dogana, dove si è trasferito dopo aver lasciato la sede storica del Black-out. Definirlo un mercatino sarebbe un po’ riduttivo:questo week-end all’ex Dogana si celebra piuttosto una festa della cultura giapponese. Dal cibo alle sue tradizioni, dai fumetti alla musica. Per chi volesse saperne di più, abbiamo dedicato una pagina ad hoc al Mercatino giapponese. Dalle 11 alle 21, in via dello Scalo San Lorenzo 10.

10 Mercatino Capannelle

Questo mercato dell’antiquariato, del modernariato, del vintage e dell’oggettistica si tiene in via Appia Nuova di fronte all’Ippodromo tutte le domeniche. Ma, udite udite, ogni terza domenica del mese succede qualcosa di interessante. Appassionati di motori, di auto d’epoca, di motociclette vintage sto parlando con voi. La terza domenica del mese è la giornata dedicata alla mostra-scambio di auto, moto, pezzi di ricambio d’epoca.  E vai col baratto! In via Appia Nuova 1240, dalle 9 alle 18.30.

Allora, buon week-end fra mercatini di Roma che vi aspettano e Musei da non perdere!

Ah, se il vintage vi piace anche durante la settimana, frequentate anche i negozi del Rione Monti.

Grazie per l’attenzione, ciao!

Week-end a Roma? 10 cose da fare con i bambini (gratis o quasi)

0
cose da fare con i bambini
cose da fare con i bambini

Cosa fare a Roma questo week-end con i bambini? Immagino ve lo stiate già chiedendo, è venerdì. Noi, come ogni settimana, abbiamo fatto una lista di attività per bambini. 10 cose da fare con i bambini, gratis o quasi questo fine settimana.

Domani e dopodomani, a dare una mano ai genitori di Roma ci pensano la Notte dei Musei e la concomitante Festa dei Musei. A Roma, fra aperture straordinarie, biglietti a 1 euro ed attività gratuite c’è un gran da fare. Per questa ragione gli eventi per bambini gratuiti sono anche di più rispetto al solito. E la domanda “Cosa Fare e Dove Andare con i Bambini a Roma” trova una risposta un po’ più facile e low-cost!

Questo fine settimana la Roma dei bambini è più interessante di sabato, complice – come dicevamo, la Festa dei Musei 2017. Solo un paio di cose per domenica 21. Pazienza, il week-end a Roma con i bambini lo si può anche “spezzare”: sabato in giro per eventi e luoghi per bambini, domenica al mare!

E dunque vediamo cosa fare a Roma con i bambini questo sabato. Un’anticipazione questo è quasi un week-end “a tema”: storia e archeologia la fanno davvero da padrone!

10 cose da fare con i bambini, gratis o quasi

1 Visitare il Pantheon con una visita guidata fatta apposta per bambini e famiglie. Appuntamento sabato alle 16 in pazza della Rotonda. Visita guidata gratuita ma prenotazione obblogatoria al numero  0668300230

2 Fare l’antropologo per un giorno per vedere come vivevano gli antichi romani. Al Museo Pigorini, laboratorio gratuito “I romani ridotti all’osso”. Appuntamento in piazza Guglielmo Marconi, 14 alle 10. Ingresso e partecipazione gratuita per i bambini; l’ingresso al Museo per gli aduti costa 6 euro. Prenotazione obbligatoria.

3 Andare a caccia dei tesori degli Etruschi. Una divertente caccia al tesoro al Museo etrusco di Valle Giulia per ricercare, ricomporre, individuare alcuni tra i reperti esposti nel museo. Per bambini dai 7 agli 11 anni. Appuntamento sabato alle 10 oppure alle 12 in piazzale di Villa Giulia, 9. Per i bambini ingresso e laboratorio sono gratuiti, i genitori pagano regolarmente  il biglietto di 8 euro.
Attenzione: si replica anche domenica 21 alla stessa ora!

4 Restare a bocca aperta a Supermagic, il raduno di magia street aperto a tutti i curiosi e gratuito. Appuntamento dalle 16 in poi sotto il Ponte della Musica, lato piazza Gentile da Fabriano.

5 Imparare l’archeologia a Testaccio, dov’era il porto dei Romani. E alla fine del laboratorio, partecipare con mamma e papà a vari giochi a squadre. Appuntamento sabato alle 16 presso il Nuovo Mercato Testaccio, in via L. Ghiberti 19. Il costo per i bambini è di 8 euro, gli adulti non pagano. Per bambini dai 4 agli 11 anni. Prenotazioni allo 3476771315  o via mail.

6 Scoprire la storia e l’archeologia con gli occhi e con le mani, anche se hai meno di tre anni. Alle Terme di Diocleziano c’è “In poche parole”, una visita-gioco per piccolissimi (18-36 mesi). Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria allo 0668485148/0647788449. Appuntamento sabato alle 10 in Via Enrico de Nicola, 19.

7 Far finta di essere un bambino dell’antica Roma a Villa Adriana. Una visita guidata per scoprire come scrivevano, giocavano, e vivevano i loro coetanei antichi Appuntamento sabato alle 11.30 in largo Marguerite Yourcenar, 1 a Tivoli. Per i bambini è tutto gratuito, prenotazione facoltativa allo 0774382733. Per i genitori il costo del bglietto d’ingresso è 8 euro.

Roma per bambini… di notte

8 Passare una notte da scienziati al Museo Civico di Zoologia. Per la Notte dei Musei 2017, i ragazzi potranno immedesimarsi nello scienziato, nello zoologo, nel ricercatore del Museo, attraverso tre differenti attività: un’animazione culturale con percorso interattivo; uno spettacolo scientifico in cui saranno presentate le collezioni museali; un laboratorio nel giardino esterno del Museo. Dalle 20 in poi, solo su prenotazione allo 0697840700, biglietto d’ingresso a 1 euro per la Notte dei Musei (Se vuoi saperne di più dai un’occhiata alla nostra Miniguida alla Notte dei Musei 2017, Parte 1 e Parte 2).

9 Visitare di notte i Mercati di Traiano. Giocando come dei veri archeologi, i partecipanti passeggeranno su Via Biberatica; tra capitelli, frammenti di statue e decorazioni scopriranno il Foro di Traiano, per risalire fino alla Torre delle Milizie. Appuntamento alle 20:30 in Via 4 novembre 94. Per bambini dai 5 ai 10 anni. Gratis per i bambini, gli adulti non soci pagano 8 euro (compreso il biglietto d’ingresso a 1 euro). È obbligatoria la prenotazione entro le 14 del 20 maggio via mail o telefono al 3473213337 o via mail.

E cosa fare con i bambini domenica?

10 Apprendere l’arte dell’affresco al Porto di Traiano, che tra l’altro è un bel posto anche per un pic-nic. I piccoli partecipanti seguiranno tutto i processo: stesura dell’intonaco, disegno e pittura con pigmenti naturali. Tutto gratuito ma la prenotazione è obbligatoria al numero  3371175780 o via mail. Domenica 21 maggio alle ore 11.30.

 

703FansMi piace
41FollowerSegui
Roma
foschia
12.7 ° C
13 °
12 °
93%
1kmh
75%
gio
19 °
ven
19 °
sab
21 °
dom
19 °
lun
18 °

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi